Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 46.155.255
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Lunedì 12 febbraio 2018 alle 16:00

Lecco, scuole: con il CPL un sondaggio per indagare la 'correttezza' online degli alunni

Cosa si può e non si può fare in Rete. Cosa è legale e cosa invece è penalmente punibile oltre che eticamente scorretto. Servirà anche a chiarire le idee ai giovani studenti delle scuole lecchesi in tema di pirateria informatica e reati commessi navigando online il "sondaggio" messo a punto dal CPL - il Centro di Promozione Legalità - che, per l'anno scolastico corrente, sta approfondendo il tema della concorrenza, declinato nello specifico come rispetto delle regole per fruire in maniera consapevole e "pulita" dei contenuti disponibili in internet. Le domande, sottoposte agli alunni delle scuole secondarie di primo e secondo grado, attraverso Moduli Google, andranno ad investigare i loro comportamenti e il loro livello di consapevolezza in relazione al download di prodotti digitali come film, musica o altri contenuti; la diffusione di immagini e altri file in Rete; i giochi online; l'utilizzo delle smart card e molto altro ancora. I dati verranno raccolti, elaborati e vi sarà un momento di restituzione in tempo reale, informando di fatto i ragazzi sulle pratiche più comuni, citando - chiaramente - la fonte da cui si sono attinti i testi utilizzati, nel pieno rispetto delle regole a tutela del lavoro svolto da altri. Non mancheranno, in generale, anche riferimenti alla netiquette, quell'insieme di regole di comportamento volte a favorire il reciproco rispetto tra gli utenti. Il progetto - a cui sta lavorando, tra gli altri, la professoressa Rosa Bisanti, coordinatrice del CPL - potrà essere fatto proprio da tutte le scuole aderenti al Centro stesso, nato nel 2015 e andato, anno dopo anno, allargandosi fino ad arrivare oggi a coinvolgere una ventina di realtà scolastiche di Lecco e provincia e numerose Istituzioni-associazioni del territorio.

© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco