Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 55.864.678
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 11 settembre 2018 alle 15:06

Mandello: al via i lavori nella zona a lago, il cronoprogramma illustrato dalla Giunta

Primo a destra l'assessore Tagliaferri
La giunta comunale ieri sera ha incontrato gli abitanti di Mandello bassa all'oratorio di San Lorenzo per illustrare, prima dell'imminente avvio del cantiere, i lavori che interesseranno il rione: dal 18 di settembre infatti inizieranno gli scavi per la realizzazione della fognatura della zona lago. Come ha spiegato l'assessore ai Lavori pubblici Andrea Tagliaferri, la stazione di sollevamento verrà posizionata all'inizio di piazza Garbiladi, sulla curva di fronte al cedro, ma siccome da un'ispezione di Lario reti holding è emerso che anche all'interno dei tubi che scorrono sotto via Manzoni e vanno nel lago ci sono degli scarichi, sarà necessario intervenire anche lì.
Il cronoprogramma presentato dal sindaco Riccardo Fasoli prevede che durante la prima settimana Lario reti holding faccia una serie di assaggi al fine di verificare i sottoservizi, operazione che non comporta la chiusura della strada. Dal 25 settembre invece verrà chiusa la zona lago, lasciando aperto l'ingresso a piazza del mercato dalla parte del depuratore e chiudendo via Manzoni. La prima fase durerà circa due o tre mesi e per agevolare il passaggio dei residenti e il carico/scarico delle merci verrà aperta al traffico via Silvio Pellico. Insieme ai lavori nel sottosuolo inizieranno anche quelli nel soprassuolo per la riqualificazione di piazza Garibaldi: l'intervento andrà ad interessare diversi aspetti.
La zona off limits al traffico aumenterà: dove oggi ci sono i posteggi diventerà area per i pedoni, la zona adiacente ai negozi di via Manzoni resterà pedonale e l'area verso il lago diventerà completamente area verde, con il prolungamento della passeggiata che esce dai giardini e si collega con la passeggiata che porta in piazza Italia e via Silvio Pellico, qui le attività commerciali potranno chiedere di mettere i tavolini e verrà installata una casetta delle informazioni. I posteggi persi verranno recuperati e la strada, che resterà a doppio senso, verrà deviata e fatta passare verso il muro della Falck, probabilmente verrà istituita una zona 10. "Gli interventi del soprassuolo andranno di pari passo con quelli del sottosuolo - ha precisato Tagliaferri - e tutta questa fase dovrebbe durare cinque o sei mesi, salvo imprevisti: entro maggio dell'anno prossimo saranno consegnati i lavori di via Manzoni, di piazza Garibaldi e di via Medaglie olimpiche. I lavori nel sottosuolo procederanno nel frattempo e riguarderanno la fognatura e i sottoservizi, la durata indicativa è di 52 settimane. Stiamo valutando l'ipotesi di fare il punto a maggio ed eventualmente sospendere i lavori per poi riprendere a settembre".
M.V.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco