Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 55.723.574
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Domenica 16 settembre 2018 alle 09:31

Valmadrera: in 260 alla cena di avvio dei lavori all’oratorio

Grande successo nella serata di ieri, sabato 15 settembre, per la cena organizzata dalla Parrocchia Sant'Antonio Abate, in collaborazione con la Polisportiva Valmadrera, per sostenere la riqualificazione dell'oratorio maschile della città, situato in via Bovara.


In tanti - ben 260 tra soci, sostenitori e simpatizzanti dell'Associazione sportiva, ma anche numerose famiglie, oltre al Sindaco Donatella Crippa, al Vicesindaco Raffaella Brioni e all'Assessore allo Sport Antonio Rusconi - si sono riuniti poco dopo le 19.30, proprio presso il cortile dell'oratorio, per gustare un "giro primi" a base di penne al sugo, ravioli al formaggio, paella e pasta alla buttera.

Tra gli ideatori del momento di festa - pensato per proseguire la campagna per i finanziamenti dei lavori di creazione del nuovo campo sintetico e del miglioramento delle strutture annesse (in particolare il blocco spogliatoi, le recinzioni e l'impianto luci) - anche il Comitato Promotore, presieduto da Antonio Rusconi, e il Comitato Tecnico capitanato da Alberto De Pellegrin, che ha fatto il punto della situazione sulla raccolta fondi e sullo stato del progetto: "L'opera ha preso il via il 10 settembre. Il primo intervento - dopo la riqualificazione del muro, propedeutica all'avvio dell'opera - è stato il montaggio dei cinque plinti per la palificazione, a cui seguirà l'installazione di nuove luci e, a partire dal 23 settembre, la tanto attesa posa del nuovo campo in sintetico. Sino ad ora le risorse raccolte hanno raggiunto i 110.000 euro, a fronte dei 330.000 totali previsti, grazie soprattutto all'iniziativa "Adotta una zolla" - con la quale chiunque può acquistare la propria zolla "personale" del campo in costruzione - nonché agli oltre 19.000 voucher del valore di 50, 30 e di 20 euro donati dagli acquirenti nei supermercati "Iperal" di Civate, "Sigma" di Valmadrera ed "Eurospin" di Malgrate, oltre che presso le Farmacie Caserta e Imperatori".


La ricca cena in compagnia, animata da Giacomo, simpatico intrattenitore, è stata anche l'occasione per i membri del Comitato di ringraziare tutti coloro che hanno sovvenzionato i lavori e contribuito, in termini economici, ma anche di energie spese: "Un grazie di cuore va a tutti i Valmadreresi che si sono spesi in prima persona per questa iniziativa, ai dirigenti, alle ragazze e ai ragazzi della Polisportiva, ai loro genitori, ai loro nonni e, in generale, a tutti coloro che a diverso titolo hanno deciso di acquistare una zolla o dei voucher, ma anche alle ditte che tramite il Fondo Comunitario Provinciale ci stanno aiutando, da un anno esatto, a raccogliere i fondi per questo progetto importante".

Il progetto, lo ricordiamo, oltre che con l'acquisto di zolle o felpe del gruppo e con prestiti infruttiferi, può continuare ad essere finanziato, sino al raggiungimento della cifra prestabilita, anche attraverso donazioni e sponsorizzazioni da parte di aziende. Per maggiori informazioni occorre rivolgersi alla Parrocchia di Valmadrera o, eventualmente, consultare la pagina ufficiale della Polisportiva Valmadrera 1974.

M.C.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco