Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 57.557.971
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 09 ottobre 2018 alle 18:24

Il Consiglio regionale rinvia in commissione la mozione dei 5 Stelle sul Teleriscaldamento

Anche il Consiglio regionale tergiversa sul teleriscaldamento. Dopo aver rinviato di una settimana la discussione della mozione 67, firmata da otto consiglieri pentastellati, pochi minuti fa il Pirellone ha stabilito all’unanimità di posticipare il dibattito alla commissione competente. Il documento era stato depositato quasi un mese fa - il 12 settembre - dai consiglieri del Movimento 5 stelle Raffaele Erba e Massimo De Rosa che chiedevano di fermare l’iter della realizzazione della rete di teleriscaldamento legata all’impianto di incenerimento rifiuti di Valmadrera fino a quando non verrà attivato il tavolo tecnico prescritto dalla risoluzione 81 che dovrebbe valutare gli esiti dell’indagine epidemiologica e avviare una ricognizione degli impianti di riscaldamento domestico che verrebbero sostituiti dalla nuova rete; oltre a valutare la stima delle emissioni delle caldaie esistenti che sarebbero "rimpiazzate" e quelle dell’impianto di incenerimento, e a condurre un’analisi delle aree di ricaduta degli inquinanti presenti nelle emissioni dell’inceneritore. Nel frattempo anche tre consiglieri regionali del territorio - Antonello Formenti della Lega, Mauro Piazza di Forza Italia e Raffaele Straniero del Partito democratico - avevano depositato un’altra mozione, la 76, legata al tema del teleriscaldamento, chiedendo che venisse discussa al Consiglio regionale di quest’oggi correlata a quella del M5s. “Si è definito di portare in commissione, con carattere di urgenza, questa mozione perché il tavolo tecnico non ha prodotto nessuna documentazione, e nel frattempo è stato autorizzato dai Comuni interessati un bando per procedere con l’appalto per la progettazione dell’opera” ha riassunto il pentastellato Erba. “Ci siamo confrontati sui testi delle due mozioni depositate e conveniamo sulla decisione di un rinvio alla commissione, sollecitando un riscontro rispetto al lavoro svolto finora dal tavolo tecnico e anche rispetto alle attività in agenda” ha aggiunto il forzista Piazza. “Esprimo la mia soddisfazione per il confronto portato avanti con i colleghi, certo che la mozione avrà un risvolto positivo a seguito dell’audizione in commissione sesta” ha concluso in rappresentanza del Carroccio Formenti. Una bella delusione, questa, per tutti i detrattori del teleriscaldamento che vedevano nella mozione dei 5 stelle in Regione l’ultima possibilità di fermare l’appalto del project financing.
M.V.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco