Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 56.028.746
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Giovedì 08 novembre 2018 alle 17:43

Dove vogliono arrivare?

C'è da chiedersi questa Lega dove vuole arrivare? Ormai è al delirio di onnipotenza insieme al suo leader .
In principio si dovevano penalizzare i proprietari degli immobili che mettevano a disposizione le loro strutture per ospitare, in emergenza, i migranti, poi si trattava di penalizzare i Comuni che li accoglievano, ora, siamo alla follia, si concederanno premialità nei bandi solo agli enti locali che non faranno ricorso ai richiedenti asilo in attività di pulizia e manutenzione dei parchi.
Attraverso un protocollo con la Prefettura e la collaborazione dell'associazione Lezioni al Campo e delle cooperative che gestiscono i campi di accoglienza il Comune di Lecco è riuscito a attivare a costo zero per i contribuenti oltre 170 immigrati ospiti nelle strutture del territorio per sistemare gli spalti dello Stadio "Rigamonti Ceppi", far manutenzione e pulizia ordinaria dei parchi di Villa Gomes, Belvedere, Belgioioso e lungolago. Ora questo ricatto di non favorire i Comuni che utilizzano i migranti per i finanziamenti oltre che essere odioso è anche politicamente scorretto. Lasciare rinchiusi in centri di accoglienza gli immigrati senza proporgli qualcosa che li possa impiegare utilmente per la comunità che li ospita oltre che essere demenziale è anche disumano. Spesso sono gli stessi che sui Social invitano, in maniera irriguardosa e ironica, a farli lavorare che adesso si trovano in sintonia con il provvedimento votato in Consiglio Regionale dalla Lega Lombarda. Ormai siamo alla farsa, Appello per Lecco chiede a tutti i comuni di non farsi intimorire da questi inutili e strumentali provvedimenti e continuare sui progetti in essere di inclusione sociale dei migranti che hanno partecipato ai corsi sulla sicurezza e che hanno titolo per contribuire allo sviluppo e al decoro urbano delle comunità ospitanti.
Appello per Lecco
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco