Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 57.248.741
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Venerdì 07 dicembre 2018 alle 13:34

Pascolo: la comunità festeggia sant’Ambrogio insieme al Vescovo di Bergamo

In occasione della solennità dell’ordinazione di Sant’Ambrogio, questa mattina, a celebrare la messa insieme ai sacerdoti diocesani di rito ambrosiano, presso la parrocchiale di Pascolo, è stato il Vescovo di Bergamo, Francesco Beschi, giunto a Calolzio per speciale ricorrenza.

Ad accogliere l’alto prelato sono stati i bambini della scuola materna Papa Giovanni XXIII° di Vercurago, che con grande entusiasmo hanno proposto alcune canzoni natalizie.
La cerimonia, accompagnata dalle voci del coro della parrocchiale, ha preso il via alle ore 10.30 con le parole di Don Andrea Pirletti, che ha ringraziato di cuore il vescovo Francesco Beschi che quest’anno ha deciso di ricordare Sant’Ambrogio, patrono della Regione Lombardia, nella piccola comunità di Pascolo.

“Il pastore è colui che dà la propria vita per le pecore che gli sono state affidate, è una guida, è colui che ha la responsabilità del bene della sua comunità e che fa della propria vita un dono. È proprio questo che dobbiamo mettere al centro della nostra vita, il dono che è più prezioso quanto più è vero e sincero. Non dobbiamo dimenticarci che il dono è presente e che è l’antidoto per combattere la paura dell’abbandono che domina nella nostra società. Quest’oggi, non si può che celebrare e ricordare l’uomo che si è donato e che ha fatto della sua vita un dono, Sant’Ambrogio. Egli era anche e soprattutto un uomo della comunità, che amava stare tra le persone che avevano bisogno e prodigarsi per loro. Sant’Agostino, nei suoi scritti, lo ricorda proprio così: “Un uomo che viveva insieme alla sua gente e che dedicava il poco tempo che gli rimaneva per ristorare corpo e anima con la parola di Dio”. Sant’Ambrogio dunque, ci ricorda anche questo: bisogna alimentare corpo e spirito per rigenerare le nostre energie spirituali e morali”. Queste sono state alcune delle parole pronunciate dal Vescovo di Bergamo Francesco Beschi, che in conclusione della celebrazione seguendo le orme di Sant’Ambrogio, si è fermato per salutare e stringere la mano a tutti i fedeli presenti, come segno di vicinanza e affetto.
V.P.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco