Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 59.281.257
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Giovedì 27 dicembre 2018 alle 08:15

Abbadia: Racchette in classe per i bambini delle elementari

“Racchette in classe” per la prima volta anche all’istituto Volta di Abbadia e Mandello. Si tratta di un progetto promosso dal Coni e dal Miur l'anno scolastico 2018/2019, che l’assessore allo Sport Serenella Alippi ha proposto alla scuola elementare e che vede coinvolte tre federazioni sportive: FITeT Federazoine Italiana Tennistavolo, FIBA Federazione Italiana Badminton e FIT Federazione Italiana Tennis, con l’intento di avvicinare gli alunni della scuola primaria alle tre discipline sportive interessate.
Il progetto si articola in dieci lezioni per ogni classe, sei in orario curricolare - la mattina o nel primo pomeriggio - e quattro in orario extra-curricolare durante le quali verranno proposte attività ludico-ricreative e di gioco-sport alle quali saranno gradualmente affiancati aspetti tecnico-tattici e di confronto. A conclusione dell’attività, a seguito di una selezione territoriale, che potrà essere disputata a livello provinciale o inter-provinciale, verrà individuata una rappresentativa che parteciperà alla festa finale nazionale in programma il 7 e 8 maggio 2019 in concomitanza degli Internazionali BNL d’Italia di tennis.
Per partecipare la scuola si è attivata subito: tra dicembre e febbraio dovranno infatti svolgersi le sei lezioni curricolari a scuola con cadenza di due lezioni mensili; a marzo sarà la volta dei quattro incontri extracurricolari alla Scuola tennis con istruttori della FIT, della FIBa e della FITeT; durante questi momenti saranno individuati i quattro ragazzi - due maschi e due femmine - che potranno prendere parte alla fase territoriale. Entro il 15 Aprile dovrà essere disputata questa eventuale selezione territoriale che servirà ad identificare la rappresentativa provinciale o inter-provinciale partecipante alla festa finale. Per i piccoli atleti, l’insegnante e gli istruttori sarà disponibile un pacchetto gratuito comprendente: viaggio, vitto e alloggio per partecipare all’iniziativa di maggio a Roma al Foro Italico in occasione degli Internazionali BNL d’Italia.
“Quando ho proposto alla professoressa Luisa Zuccoli - la dirigente scolastica del Volta - la possibilità di far aderire il nostro Istituto scolastico con i due plessi di Mandello e Abbadia al progetto ho avuto da subito il parere positivo. Devo dire che la collaborazione con l'Istituto è veramente ottima - spiega l’assessore allo Sport Serenella Alippi - Il progetto è iniziato il 5 dicembre e vede ogni settimana un'ora di lezione in palestra per ognuna delle tre classi. Abbiamo potuto iniziare solo con il plesso di Abbadia per motivi di orari tra istituti e tecnici ma ci ripromettiamo di inserire anche il plesso di Mandello in un prossimo futuro. Le associazioni sportive che hanno aderito al progetto sono l’Asd  tennis tavolo Abbadia Lariana, l’Asd Polisportiva Mandello sez. Tennis, e l’Asd Badminton &CC Lecco. La palestra utilizzata per il progetto è il palazzetto comunale di via Alla Quadra di Abbadia. Ringrazio il Comune - ha aggiunto Alippi- per avere messo a disposizione il palazzetto. Racchette di Classe, come tanti altri progetti promossi negli istituti scolastici delle classi primarie, ha un importante ruolo nel far apprendere ed utilizzare gli schemi motori più semplici che sono il correre, saltare, afferrare, lanciare, come anche imparare ritmi, traiettorie, distanze.Una pluralità di esperienze di gioco-sport che educano i bambini a giocare rispettando le regole, rispettare i principi del far play e onestà, creare amicizie durature, comunicare, divertirsi, gestire l’aggressività. Ma il valore aggiunto di questo progetto è la collaborazione attiva con le società sportive che agiscono sul territorio, in collaborazione con gli Enti locali, territoriali e il mondo dello sport nelle sue articolazioni centrali, territoriali e associative”. A gennaio riprenderanno le lezioni curricolari che vedranno i bambini impegnati nella seconda fase del progetto mirato alla costruzione progressiva della “capacità di gioco. “Racchetta, volano, pallina da tennistavolo e pallina da tennis - conclude l’assessore - sono tre discipline, apparentemente semplici, apparentemente simili ma che richiedono delle doti non indifferenti e chissà che ci scappi qualche giovane promessa”.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco