Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 67.780.769
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Sabato 05 gennaio 2019 alle 14:29

Giornalisti per un giorno/6: ultima intervista per la 2^C, applausi per 'EsplorAzioni a Galbiate'

È stata ancora a più ampio respiro l'ultima intervista effettuata dai ragazzi della 2^C che - allargando sempre di più lo sguardo - sono passati dalle realtà native galbiatesi fino a quelle "acquisite" ed intrise di difficili emigrazioni ed intrecci di vita. Ora, invece, per chiudere quel cerchio simbolico che caratterizza il loro eterogeneo territorio, gli studenti della scuola secondaria di primo grado "Giovanni XXIII" - accompagnati dagli operatori della cooperativa Liberi Sogni - hanno svelato le vicende di coloro che si ritrovano (spesso per cause esterne) ad abbandonare il proprio paese: lontano migliaia di chilometri, ma ricco di quell'affetto e quella vicinanza che i giovani reporter hanno imparato a sentire per la propria Galbiate. A raccontare l'universalità dell'immigrazione sono stati così Jean-Jacques - il quale ha vissuto sulla propria pelle quest'odissea - e il rappresentante della cooperativa "Arcobaleno" Nicolò.

Di seguito il testo dell'intervista:

Il giorno 28 novembre, noi ragazzi che frequentiamo il secondo anno della scuola secondaria di primo grado di Galbiate, abbiamo incontrato l'immigrato Jean-Jacques e Nicolò, un collaboratore della cooperativa "Arcobaleno".
Nella prima parte dell'incontro, Nicolò ci ha spiegato perché, come, e quante persone lasciano la propria patria per andare in altri paesi. Nicolò ha spiegato a noi ragazzi che anche noi, pur essendo italiani, potremmo essere degli immigrati da altre zone d'Italia.
Nella seconda parte dell'incontro, Jean-Jacques ci ha raccontato la sua storia ed il motivo per cui è scappato dalla sua nazione.

Dopo settimane di lavoro, gite fuori porta tra le mille facce di Galbiate, ma anche tanto impegno scarabocchiato su pagine di appunti e domande, si è così ufficialmente concluso il progetto "EsplorAzioni a Galbiate" realizzato dalla cooperativa sociale Liberi Sogni con il contributo di Fondazione Lecchese. I suoi giovani protagonisti hanno ormai imparato tutti i segreti per essere dei perfetti reporter, utilizzati sapientemente per "rispolverare" gli angoli nascosti della loro amata (e, prima di quest'esperienza, quasi sconosciuta) Galbiate.

Giovanna Spampinato di Liberi Sogni e il Presidente della Pro Loco, Franco Martino

A parlare durante l'incontro conclusivo, che ha visto in prima fila proprio gli improvvisati giornalisti della scuola media, sono state soprattutto le immagini, snocciolate in un video che di fronte ai sorrisi soddisfatti degli studenti ha ripercorso un itinerario "a diapositive" dell'esperienza appena compiuta: dall'abbozzo del progetto di un evento con la Pro Loco, fino alla simulazione di un consiglio comunale e all'osservazione delle comunicazioni via radio della Protezione Civile, i ragazzi hanno avuto la possibilità non solo di effettuare originali interviste, ma anche di vivere in prima persona la quotidianità di quelle eterogenee realtà.

"I ragazzi si sono spinti sul territorio con una grandissima curiosità" ha raccontato la coordinatrice di Liberi Sogni, Giovanna Spampinato. "Non era assolutamente scontato che loro reagissero in questo modo, invece sono stati molto curiosi, molto motivati... e anche un po' casinari" ha poi proseguito con un sorriso. "C'è stata inoltre una bellissima risposta da parte di tutta la comunità. Nel momento in cui abbiamo chiamato le associazioni chiedendo loro se avessero voglia di incontrare i ragazzi e di fare qualcosa insieme a loro, la risposta è stata più che positiva e questo ha giocato un ruolo fondamentale per questo progetto, che ci auguriamo non si fermi qui ma che diventi parte di un percorso capace di coinvolgere le realtà del territorio".

Altrettanto soddisfatti si sono dimostrati poi l'assessore Lauretta Invernizzi - che ha elogiato il lavoro dei ragazzi ed incoraggiato un profondo grazie anche nei confronti dei loro genitori, radunati nel cuore del Parco Ludico per la festa finale del progetto - ed il Presidente della Pro Loco Franco Martino. Annoverato nella lista delle personalità di spicco intervistate dalla "mini-redazione" della 2^C, il leader del sodalizio ha infatti sottolineato quanto quest'esperienza sia stata costruttiva ed importante non solo per i ragazzi ma anche per le associazioni, da sempre alla ricerca di nuovi modi per aprire il proprio mondo a quello dei giovani e favorire quel ricambio generazionale che gli enti galbiatesi continuano a ricercare.

E cosa ne dicono invece coloro che fino ad oggi hanno svolto il ruolo di intervistatori? "In questi tre mesi, con l'aiuto della cooperativa Liberi Sogni, abbiamo imparato a conoscere meglio il nostro paese e abbiamo conosciuto anche alcune delle persone che sono disposte ad aiutare Galbiate, dagli enti locali alle istituzioni: senza di essi non ci potrebbe essere una comunità solida" hanno concluso soddisfatti gli alunni, la cui firma un domani potrebbe davvero comparire in fondo ad un grande giornale.
Articoli correlati:
04.01.2019 - Giornalista per un giorno/5: la 2^C intervista i richiedenti asilo Ziè e Michael… in francese e inglese
03.01.2019 - Giornalista per un giorno/4: un tuffo nel passato di Galbiate con il sig. Giuseppe Bonacina
02.01.2019 - Giornalista per un giorno/3: 30 candeline per la Protezione Civile ma il dovere non smette di chiamare
01.01.2019 - Giornalista per un giorno/2: la 2^C va alla scoperta dei numeri propri della Pro Loco
31.12.2018 - Giornalista per un giorno/1: l'intervista al sindaco Negri racconta una Galbiate festosa ma anche un po' spenta
30.12.2018 - Galbiate:dalla classe alla redazione, la 2^C giornalista per un giorno con 'Liberi Sogni'
A cura di Francesca Amato
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco