Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 67.934.186
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 08 gennaio 2019 alle 16:20

50 anni di satira a Lecco in un volume di Germano Campione, presentazione il 24

Germano Campione
50 anni di satira a Lecco dal 1968 al 2018, condensati nella raccolta “Addio, ponti sorgenti dall'acque...” (e "ponti" non è un refuso!), curata da Germano Campione, giornalista, sulla breccia in città da oltre 50 anni. Attivo sulla carta stampata, in radio e in televisione, l'autore è riuscito ad “infilare” satira dappertutto; è stato nel 1975 tra i fondatori di Tvradiolecco e dal 1968 al 2001 direttore del periodico umoristico “El Lecch Gaina”. La pubblicazione, un libretto formato 20x20 cm, di 66 pagine con progetto grafico di Studio Light, comincia proprio dal 1968, dalla nascita del “Lecch Gaina”, e propone anno dopo anno una carrellata di folgorazioni satiriche che commentano con il sorriso sulle labbra dieci lustri di vicende lecchesi. Molti i personaggi noti (locali e non) presi di mira o soltanto citati, tutti elencati alla fine in ordine alfabetico. Alla ribalta però anche la gente comune. L'autore sottolinea di aver fatto una selezione drastica tra tantissimo materiale a sua disposizione, pubblicato in molti anni su vari giornali e periodici o proposto in tv, precisando che “meno è meglio”. La raccolta infatti si legge tutta d'un fiato (anche se l'autore "prescrive" di "assumere" un anno al giorno, dopo i pasti...), ma c'è poi il piacere di soffermarsi su qualche spunto in particolare, per ricordare per esempio la prima vigilessa a Lecco nel 1978, la nube radioattiva giunta da Chernobyl nel 1986, l'insediamento del primo Prefetto nel 1995, il grande Roberto Donadoni allenatore dei blucelesti nel 2001, il vincitore lecchese del primo premio della Lotteria Italia nel 2012 e tanti altri piccoli e grandi eventi, pagine di cronaca quotidiana di una città che negli anni è cambiata a vista d'occhio: il tutto osservato attraverso il filtro dell'ironia.


La copertina del volumetto

"In tutta questa rievocazione - si legge nella prefazione del volume - aleggia e resiste lo spirito di una città che, pur tra mugugni e contrasti, sa anche sorridere, spettegolando per esempio al cantun di ball (per chi non lo sapesse, l'angolo tra via Roma e via Cavour)". "La lettura - prosegue Germano Campione - è consigliata ai lecchesi doc ma anche a tutti coloro che vogliono sorridere un po' e conoscere (forse perché un po' distratti) fatti, storie e personaggi di oggi, di ieri e dell'altro ieri". La presentazione della pubblicazione si terrà giovedì 24 gennaio alle ore 18 presso Lotto Cinque Coworking a Malgrate in via Strecciola 5; interverranno anche molti personaggi presi di mira nel volumetto.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco