Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 68.226.256
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Sabato 16 febbraio 2019 alle 14:29

Mandello: boliviano aggredisce capotreno e scaglia sassi contro il convoglio, arrestato

Nella mattinata di ieri, venerdì 15 febbraio, personale della Polizia di Stato - Sottosezione Polizia Ferroviaria di Lecco è intervenuto alla Stazione di Mandello del Lario in quanto militari dell'Arma dei Carabinieri avevano segnalato e fermato un individuo che aveva lanciato dei sassi contro un treno.  In posto, gli operanti hanno appreso che poco prima il soggetto, aveva anche aggredito un capotreno accusandolo di avergli sottratto il proprio telefono cellulare.
Molto agitato aveva quindi dapprima infranto un vetro del treno, poi una mensola e, sceso sulla banchina con il convoglio in sosta, impedendone, quindi, la ripartenza, aveva prelevato alcune pietre dalla massicciata per scagliarle un vagone.
Individuato dalle divise, l'uomo avrebbe poi cercato di darsi alla fuga e, dopo aver raccolto una bottiglia di vetro, l'avrebbe brandita contro gli agenti minacciandoli. Con non poca fatica il giovane è stato immobilizzato, disarmato e accompagnato negli Uffici della Polfer di Lecco. Nel giubbotto aveva occultato un martelletto frangivetro, precedentemente sottratto dal treno. In tutto questo il convoglio è ripartito poi da Mandello con 64 minuti di ritardo.  Q.C.J.B., boliviano, classe 1996, con numerosi precedenti per reati contro la persona e contro il patrimonio, è stato quindi tratto in arresto per i reati di resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale, nonché denunciato alla competente Autorità Giudiziaria per i reati di furto aggravato, danneggiamento aggravato e di blocco ferroviario. Nella mattinata odierna ha avuto luogo il processo direttissimo presso il Tribunale di Lecco dove l'arresto è stato convalidato, è stata disposta nei confronti del reo la misura cautelare dell'obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria, in attesa di giudizio previsto per il 22 febbraio.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco