Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 68.226.047
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Domenica 17 febbraio 2019 alle 13:33

Legnone: escursionista di 44 anni precipita e muore


Katia Bertuzzo
Ennesima tragedia della montagna, in una soleggiata domenica pomeriggio: una donna di 44 anni, Katia Bertuzzo, ha perso la vita sul Legnone dopo essere precipitata nell'affrontare il canalone ai piedi del Bivacco Silvestri, nella zona chiamata della Cà de Legn. Fatale un volo di oltre 100 metri.
La richiesta di intervento è scattata qualche minuto prima delle 13.30, con l'attivazione dell'elisoccorso dell'ospedale di Como, già in volo ma con altra destinazione.
Il personale a bordo, giunto sul luogo indicato, a quota 2.100 metri ha solo potuto constatare il decesso dell'escursionista, nata a Erba, portando in salvo, invece, il suo compagno di avventura, un uomo di 62 anni, illeso così come un altro conoscente già sceso autonomamente.
Insieme, questa mattina si erano avviati verso la vetta partendo a piedi dal Rifugio Roccoli Lorla. L'epilogo di quella che avrebbe dovuto essere una giornata di sport all'aria aperta, approfittando del sole e di una temperatura, almeno a valle, mite, è stato invece drammatico. La salma di Katia è stata recuperata con l'ausilio dei tecnici della delegazione lariana del CNSAS.

Già in mattinata un elicottero era intervenuto nel lecchese: sul Grignone un uomo era rimasto incrodato sulla parete Fasara. Per rintracciarlo è stato fatto levare in volo il veivolo dei vigili del fuoco con a bordo personale del soccorso alpino.

Nel pomeriggio i colleghi della stazione della Valsassina sono intervenuti per un escursionista in difficoltà lungo il sentiero tra Artavaggio e Bobbio. Altra chiamata per una persona precipitata con il parapendio all’Alpe Giumello. Alle 17.30 infine intervento sul Monte Barro per una donna con sospetta frattura a una gamba. La ferita è stata raggiunta e, con l'ausilio del vigili del fuoco, trasportata in barella fino alla strada carrozzabile dove è stata caricata in ambulanza.

© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco