Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 66.214.388
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Lunedì 11 marzo 2019 alle 17:20

Lecco: ancora gare per il Circolo della Scherma, 6° titolo regionale per Sofia e Matilde

Fine settimana molto impegnativo ma proficuo per gli atleti del Circolo della Scherma di Lecco, impegnati su diversi fronti tra Milano e Nocera Umbra.

Si è cominciato sabato per la quinta tappa del circuito Master nazionale a Nocera Umbra (Pg). Impegnato nella spada Paolo Mauri (cat. 1) che purtroppo non riesce a esprimere il suo potenziale e viene battuto per 4 a 10 alla prima diretta da Pinotti (Bg) dopo aver disputato un girone con una sola vittoria al suo attivo e quattro sconfitte. Il rientro dall'infortunio rimediato nella prova di qualificazione a Brembate del mese scorso è stato pertanto infelice, forse a causa di poca concentrazione e di una forma fisica non al massimo: risulterà pertanto 35esimo al termine della gara.



Mattia Magni, quarto da destra, a Milano

Sempre sabato ma a Milano, Mattia Magni si piazza quinto ai campionati regionali assoluti. Dopo sei vittorie su altrettanti assalti nel girone, salta la prima diretta e vince la seconda contro Monzio (Bg Tenaris) per 15 a 13. Nei sedicesimi trionfa su Lucci (Cr) per 15 a 11 e perde solamente per l'accesso agli ottavi contro il forte Gazzaniga (Bg) che risulterà poi vincitore della competizione per 11 a 15. Mattia terminerà quinto.


Pietro Cogorni e Riccardo Carmina

Domenica si torna a Nocera Umbra tra i "grandi". Riccardo Carmina (cat. 4) vince la medaglia d'oro nella sciabola battendo in finale il livornese Filippi per 10 a 5, dopo un girone superato con 4 vittorie ed una sconfitta che gli valgono il passaggio diretto alla semifinale vinta contro lo statunitense Calderon per 10 a 1. A Milano, invece, sempre domenica, di scena la sciabola femminile e la spada paralimpica. Nella prima disciplina 14esima Alessia Carnovali e 13esima Francesca Mapelli, che purtroppo non superano il girone di qualificazione. Nono posto per Marina Maugeri che si ferma alle porte del tabellone delle otto.



Matilde Spreafico e Sofia Brunati, rispettivamente seconda e terza da sinistra

Nella spada paralimpica maschile categoria C è medaglia di Bronzo per Pietro Cogorni. Dopo un girone con 1 vittoria e 5 sconfitte accede al tabellone delle dirette dove ha la meglio su Savazzi (Co) per 15-0 e accede alla semifinale dove incontra e perde contro Riccardi (Groane) 5-1 poi vincitore della gara. Nella spada femminile categoria B vittoria per Matilde Spreafico: dopo un girone unito alle categorie A chiuso con 2 vittorie e 2 sconfitte accede alla finale di categoria B contro Serra (Brianza) dove si impone sul 15-7 ed è medaglia d'oro. Nella categoria A vittoria anche per Sofia Brunati che compie una gara perfetta: nessuna sconfitta nel girone di qualifica, chiuso con 4 vittorie e solo 7 stoccate ricevute. Accede così direttamente alla finale dove incontra la compagna di allenamenti e di nazionale di spada Sofia Della Vedova. Alla fine la spunta la lecchese all'ultima stoccata 15-14 ed è medaglia d'oro. Sofia e Matilde conquistano così il sesto titolo regionale consecutivo.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco