Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 67.934.098
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Mercoledì 10 aprile 2019 alle 18:46

Lecco: i numeri della Polizia di Stato. Calano le denunce ma aumentano estorsioni, frodi informatiche e danneggiamenti

Le statistiche della polizia di Stato relative ai delitti di maggior allarme sociale parlano di un calo dei numeri, già evidenziato anche l'anno precedente rispetto al 2016.
Si evidenzia in particolare un aumento del numero di denunce per estorsioni passate da 64 a 73, per truffe e frodi informatiche da 845 casi a 893, per danneggiamenti da 1615 episodi a 1726.

I cinque casi di omicidio riguardano il matricidio di Natale consumatosi a Robbiate e 4 ipotesi di omicidio stradale.
Tutti questi risultati sono stati possibili grazie al lavoro incessante e indefesso di decine di poliziotti, impegnati in controlli del territorio (2275 i pattugliamenti eseguiti), nella vigilanza stradale, nella prevenzione del crimine e lungo gli assi ferroviaria a tutela dei viaggiatori.

Si è proseguito, in ambito scolastico, con il progetto di "educazione alla legalità" che ha visto la promozione di numerosi incontri con gli studenti di ogni ordine e grado di tutta la provincia e di visite guidate in Questura volte a far conoscere ai bambini le innumerevoli attività della Polizia di Stato, in particolare della Sala Operativa, le Sezione Volanti e la Polizia Scientifica.

Questo ha permesso anche di operare preventivamente e con un contatto diverso con i giovani su fenomeni quali bullismo, cyberbullismo, sicurezza stradale, dipendenze da sostanze stupefacenti e libertà democratiche.
In totale gli incontri sono stati 54 per un totale di 5mila giovani delle primarie e secondarie di primo e secondo grado, con alcune parentesi dedicate anche ai genitori sull'uso consapevole dei social.

Si è svolto anche quest'anno un concorso-progetto al fine di promuovere la diffusione della cultura della legalità tra i più piccoli dal titolo "PretenDiamo Legalità, a scuola con il Commissario Mascherpa", promosso direttamente dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza.

Numerose scolaresche della Provincia hanno aderito e si sono impegnate nel produrre elaborati sul tema della sicurezza. I lavori più belli sono stati esposti durante la celebrazione della Festa della Polizia e successivamente inviati a Roma dove verranno eletti i vincitori nazionali nelle diverse categorie.

Per quanto riguarda la divisione anticrimine ci sono stati 10 ammonimenti del questore per casi di stalking, 3 persone sottoposte a sorveglianza speciale e 61 fogli di via obbligatori.

© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco