Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 59.296.660
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Insieme per costruire

L'associazione, laica e di ispirazione cattolica opera dal 1992 in progetti di utilità sociale in Kenya, a supporto delle attività dei Padri Missionari della Consolata di Torino. Avviato ormai da tempo il progetto “Adozioni a distanza” che permette a molti studenti kenyoti di frequentare l'intero ciclo scolastico, in modo da assicurare ai ragazzi e ragazze un futuro migliore attraverso l'educazione. La presenza dell'associazione sul territorio africano si è tradotta nella realizzazione di numerose opere edili a utilità sociale:

•dal 1992 al 1997 a Rumuruti, in Kenya: la chiesa, un centro polifunzionale, una scuola per 500 alunni, tre asili, un centro di accoglienza, un pozzo per l'adescamento dell'acqua nel sottosuolo e del relativo impianto di depurazione;
•dal 1997 al 2000 a Mikinduri, in Kenya: due scuole per 300 alunni, una chiesa, un asilo, la casa dei padri missionari;
•dal 2000 al 2003 a Githurai, in Kenya (Nairobi): un centro polifunzionale, tre asili, un centro conferenze; è in fase di realizzazione la scuola secondaria femminile per 300 ragazze;
La realizzazione delle opere ha, alla base, dei tratti comuni e la medesima articolazione:
•progettazione architettonica realizzata in Kenya
•progettazione strutturale eseguita in Italia
•spedizione dall'Italia al Kenya di una parte del materiale edile (non reperibile in loco e troppo costoso)
•avviamento del cantiere con collaborazione congiunta fra volontari italiani e manodopera locale (che ha così la possibilità di acquisire nuove tecniche lavorative)
•prosecuzione dei lavori da parte della manodopera locale supportata da personale italiano presente per circa 6/7 mesi all'anno
•contributo economico-finanziario da parte dell'associazione (soprattutto per l'acquisto di materiale)

Articoli correlati

Per consultare gli articoli antecedenti a giugno 2010 vai alla ricerca in archivio.