Leccoonline > Associazioni > AVIS Calolziocorte
Scritto Domenica 26 febbraio 2017 alle 13:14

Calolzio: Lionello Cattaneo lascia la guida dell'Avis. 'Nuove sfide, tocca ai giovani'

Domenica mattina è andata in scena l'ultima assemblea da presidente dell'Avis Calolziocorte per Lionello Cattaneo, che dopo 8 anni ha terminato il suo incarico alla guida del gruppo. Giovedì sera si insedierà il nuovo direttivo e verrà scelto il suo successore.              

Lionello Cattaneo e Cesare Valsecchi

"Sono certo che i prossimi dirigenti sapranno portare la nostra Associazione verso traguardi sempre più prestigiosi. Auspico anche un cambio generazionale per portare nuove idee alla solidarietà espressa dalle donazioni di sangue. Per questo da alcuni anni chiedo sempre ai giovani donatori di non essere solo "donatori" ma anche amministratori e di entrare a far parte del nostro gruppo dirigente" ha sottolineato Cattaneo. "In questi ultimi due anni sono sopraggiunte molte incombenze burocratiche che bisogna affrontare (la legge sulla privacy, la legge 231, il sistema dei bilanci, le prenotazioni obbligatorie, il nuovo programma Avis-net...) per cui bisognerebbe incominciare a pensare una diversa gestione delle nostre Avis, perché in molti casi non è più valido il detto "piccolo è bello", ma l'unione delle forze potrebbe fare la differenza. Resta solo da verificare cosa fare, con chi farlo e se è possibile farlo. Sarà una nuova sfida per il nuovo Direttivo, a cui va il mio più caro " in bocca al lupo "".  

La festa del donatore a Rossino

I soci dell'Avis di Calolzio sono 404: 17 sono soci collaboratori e 387 i donatori attivi. In totale nel 2016 sono state effettuate 828 donazioni (593 sono state svolte all'Ospedale Lecco, 235 a Bergamo Monterosso): 699 di sangue intero e 129 di plasmaferesi.          
Ma oltre all'attività legata ai prelievi, l'Avis di Calolziocorte è impegnata anche per la promozione, l'informazione e la diffusione dei suoi valori e dell'educazione sanitaria.   Il gruppo incontra ogni anno, a febbraio, i ragazzi della Scuola Media Manzoni in febbraio per la "Settimana dei Valori", ma anche gli studenti dell'istituto Rota del Lavello e alla Scuola media Cittadini. Il 2016 ha visto l'Avis in prima linea per venire in contatto con i cittadini: al "Maggio calolziese", al Lavello offrendo petunie per "Festa del Donatore mondiale", a Lecco per 4x180min. "A ottobre abbiamo festeggiato la giornata la giornata del donatore con uno spettacolo musicale e con le premiazioni degli Avisini" ha continuato il presidente uscente. "Sempre a ottobre abbiamo donato all'Oratorio di Foppenico un defibrillatore DAE. Molto importante lo scorso anno è stata la nostra vicinanza ed il nostro aiuto all'AIDO calolziese che ora condivide con noi la sede di Corso Europa 18. La pubblicazione di un notiziario comune è stata un'idea vincente ed il numero corposo dello scorso ottobre ha avuto una grande diffusione".               

La consegna dei libri alla biblioteca di Erve

La donazione del Dae a Foppenico

Attivissimo è stato anche il gruppo di Erve dove sono andati in scena in particolare due importanti eventi di promozione ("Red Carpet" per i più giovani e "La salute vien mangiando... ma non sempre" all'interno della sagra della polenta) all'interno e la donazione di libri alla biblioteca. E ovviamente non è mancata la camminata "4 passi tra il verde... e i sapori di Erve" che si ripeterà il prossimo 2 luglio,
grazie alle Associazioni Ervesi, tra le quali l'AVIS e dall'Oratorio di Erve. "Vorrei ringraziare tutto il Direttivo per questi otto anni di lavoro insieme. Il dott. Potito Fino ed il dott. Cosimo De Franco. Luigi Colombo, Francesco Muraca e Renata Colombo, che pur non facendo più parte del direttivo danno ancora una grossa mano" ha concluso il numero uno uscente. A Cattaneo e al gruppo Avis sono andati i ringraziamenti del sindaco di Calolzio Cesare Valsecchi, del vicesindaco Massimo Tavola e del primo cittadino di Erve Giancarlo Valsecchi, con un incoraggiamento al nuovo direttivo e alle sfide che dovrà continuare ad affrontare.     
P.V.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
Print Friendly and PDF