Scritto Domenica 28 giugno 2020 alle 11:40

Valgreghentino: variazioni al bilancio, nuovi lavori in vista

Nuova variazione di bilancio da parte dell'Amministrazione Comunale di Valgreghentino, principalmente a causa dell'emergenza Coronavirus: dopo le prime, urgenti "modifiche" effettuate nelle scorse settimane, si sono infatti resi necessari - come del resto in pressoché tutti gli enti del territorio - ulteriori adeguamenti sul doppio fronte di entrate e uscite, in un contesto generale fortemente ridimensionato dalla pandemia.
Un capitolo su tutti è quello riguardante i centri estivi, ormai in procinto di partire grazie alla collaborazione con gli oratori del paese, per cui il Comune ha stimato una spesa di circa 65.000 euro, coperti - almeno a una primissima previsione - per 17.000 euro dalle famiglie con le quote di iscrizione: grazie alla variazione sono poi state adeguate le minori uscite relative ai servizi di refezione scolastica, trasporto e infanzia (38.000 euro) interrotti anzitempo, e sono stati contabilizzati 3.000 euro di trasferimenti dal Fondo per l’esercizio delle funzioni fondamentali (Decreto Rilancio).
Per quanto riguarda invece gli investimenti, l'applicazione di una quota dell'avanzo 2019 (20.000 euro liberi più ulteriori 9.400 euro) e di un dividendo straordinario di Lario Reti Holding (44.000 euro) consentirà all'Amministrazione guidata da Matteo Colombo di procedere con tre interventi principali: la messa in sicurezza (grazie anche a una diversa organizzazione) degli uffici comunali per 15.000 euro, il rifacimento del manto stradale e della barriera laterale nella frazione di Parzanella (42.500 euro), nonché la sistemazione di una porzione di muratura lungo la strada per Biglio Inferiore (9.000 euro). Tre anche le destinazioni del contributo di 200.000 euro fornito da Regione Lombardia con la legge n°9 del 4 maggio 2020: l'allargamento del ponte presso il Polo scolastico con la realizzazione di due corsie, la riqualificazione del campo da tennis di via Aldo Moro e la creazione di un nuovo marciapiede sul lato di strada opposto al cimitero della frazione, che prolungherà l'esistente fino al "passaggio" sul torrente Greghentino così da rendere più sicura l'intera zona con l'ulteriore spostamento dell'attraversamento pedonale, ora a ridosso di una curva (peraltro, a poche centinaia di metri sono in fase di conclusione i lavori di ridefinizione dell'incrocio tra via Kennedy e via San Carlo, ndr.).
"Siamo contenti di questo quadro generale, nonostante tutto" hanno commentato il sindaco Matteo Colombo e l'assessore Marco D'Angelo, con quest'ultimo che si è detto soddisfatto anche di quanto emerso dal consuntivo 2019, che ha rivelato come il bilancio dell'ente - sulla base degli otto parametri considerati per legge - sia ben solido, come dimostrato anche dal Fondo crediti di dubbia esigibilità in cui il Comune ha accantonato il 92% delle risorse (435.000 euro), a fronte di una percentuale minima del 79%. "Dal prossimo rendiconto finanziario mi aspetto di rispettare tutti gli indici, compreso l'unico - quello relativo alla sostenibilità dei debiti - ancora (e storicamente) "critico", seppur regolarizzato grazie alla recente rinegoziazione dei mutui".
L'esercizio 2019 del Comune di Valgreghentino si è chiuso con un avanzo di circa 152.000 euro. Al Fondo pluriennale vincolato ne sono invece risultati 180.000, che saranno utilizzati nei prossimi mesi per la conclusione di alcune opere avviate lo scorso anno: tra queste, l'ampliamento e la ristrutturazione degli spogliatoi del campo sportivo "Ugo Crippa", la già citata ridefinizione dell'incrocio di Villa San Carlo e la riqualificazione del parco giochi di via Kennedy.
Complessivamente soddisfatti per queste decisioni - e in particolare per gli imminenti lavori sul ponte pedonale presso il Polo scolastico - anche i consiglieri del gruppo di minoranza "Progetto futuro", che in sede di Consiglio hanno approvato la variazione di bilancio astenendosi invece sul consuntivo. "Siamo rimasti un po' perplessi dalla scelta di destinare 7.500 euro alla riorganizzazione, dopo trent'anni, dell'archivio comunale, tanto più in tempi come questi in cui tali risorse avrebbero potuto essere impiegate per aiutare cittadini e imprese in difficoltà" ha commentato Anna Clara Bassani, che si è poi fatta portavoce di una duplice richiesta. "Dopo le segnalazioni di tentati furti nei giorni scorsi, torniamo a "spingere" per il potenziamento della videosorveglianza sul territorio, per una maggiore sicurezza. Riteniamo urgente anche la necessità di convocare la Commissione Istruzione per discutere in merito alle nuove esigenze della scuola, in vista dell'inizio di un nuovo anno che auspichiamo possa essere fin da subito più sereno per tutti".
B.P.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
Print Friendly and PDF