Scritto Sabato 11 luglio 2020 alle 16:34

Ozono: Valmadrera segna l’indice più alto. Il limite superato a Lecco, Moggio e Merate

Valmadrera si conferma maglia nera nella classifica dell’inquinamento da Ozono rilevato nell’intero aggregato della “grande Milano” con Como, Varese, Monza e Lecco. Nella giornata di venerdì la centralina ha fatto segnare 219 microgrammi per metro cubo, il valore più alto, prossimo ormai alla soglia di allarme fissata a 240 mµ/mc. 
Dietro Valmadrera si piazza Saronno con 215 e di nuovo il lecchese con via Sora nel capoluogo a 213. Valori molto alti, largamente al di sopra della soglia di informazione stabilita a 180 mµ/mc. 
Resta critica la situazione a Moggio con 200 e a Perledo con 199 mµ/mc mentre è migliorata a Colico con l’indicatore a 169. Tra Meda e Monza i parametri sono tutti in neretto tra 197 e 206; idem a Como e Cantù con rispettivamente 192 e 208.
Stavolta però anche Merate ha fatto segnare il superamento della soglia di informazione. Infatti la centralina ha registrato 191 mµ/mc. Il primo sconfinamento dell’anno per quanto riguarda l’Ozono.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
Print Friendly and PDF