Scritto Sabato 24 aprile 2021 alle 16:58

Valmadrera: alla RSA installata la 'Porta degli abbracci'

Da quest'oggi, sabato 24 aprile, è attiva presso la RSA “Opera Pia Magistris” di Valmadrera una “Porta degli abbracci” che, insieme ai “Box incontri” già presenti, consentirà agli ospiti della struttura di ricevere le visite dei familiari, nel pieno rispetto delle misure per il contenimento del contagio da Covid-19.



L’installazione è stata possibile grazie alla sensibilità di un gruppo di lavoratori della ditta Itla Bonaiti s.r.l. di Oggiono che, con un gesto di altruismo e generosità, hanno interamente sostenuto il costo per la fornitura. Al primo utilizzo della “Porta degli abbracci”, avvenuto questa mattina alle ore 10.15, hanno assistito il Sindaco Antonio Rusconi e l’Assessore ai Servizi Sociali Rita Bosisio, nonché il Parroco Don Isidoro, una delegazione dei lavoratori della Itla Bonaiti con la rappresentante Sindacale CGIL Pinuccia Cogliardi, le responsabili dell’Associazione “Il Tempo di dare - Volontari Casa di Riposo Opera Pia” e Magatti della C.M.M. Lab s.r.l. di Mandello del Lario, che ha prodotto materialmente la porta.



Il Sindaco, a nome dell’Amministrazione comunale, ha ringraziato i dipendenti dell'azienda oggionese per il loro gesto di concreta attenzione verso gli anziani ospiti della RSA rendendo possibili forme di contatto e relazione con i congiunti, di fondamentale importanza nell’ambito di una struttura sanitario-assistenziale, e riportando il ruolo fondamentale dei sentimenti.



Il signor Mapelli, a nome di tutti i lavoratori, ha ricordato come da anni in azienda si raccolgano risorse per iniziative di solidarietà e dunque come, durante l’emergenza Covid-19, sia sembrato loro opportuno manifestare vicinanza a una delle Case di riposo più significative del territorio. È quindi intervenuto il mandellese Magatti, che ha ricordato di aver deciso di cominciare, come C.M.M. Lab s.r.l., a brevettare la "Porta degli abbracci" dopo la scomparsa della mamma e di devolvere l’intero importo della commessa alla RSA per favorire nuove iniziative.



A seguire, alla presenza dei responsabili della struttura, Giovanni Fumagalli e Marcella Rusconi, don Isidoro ha impartito la sua benedizione sugli spazi dedicati agli incontri, che pochi istanti dopo hanno visto il primo commosso abbraccio tra la signora Vincenzina Rota, “storica” ospite della RSA, e la responsabile delle volontarie Carmen Maffezzini.


La porta sarà a disposizione di ospiti e familiari con la consueta procedura di prenotazione tramite il coordinatore di struttura.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
Print Friendly and PDF