Scritto Venerd́ 04 giugno 2021 alle 12:03

Abbadia-Mandello: petizione dopo il 'caos'. I lidi ai privati

La situazione nei giardini a lago dopo l’invasione registrata il 2 Giugno
Con i primi accenni di estate, negli scorsi giorni, sono tornate le frotte di turisti sulle sponde del lago. E, insieme a loro, le immancabili polemiche legate al disordine e al degrado che gli avventori lasciano dietro di sé nei paesi lariani.
La coppia sorpresa ad amoreggiare in chiesa ad Abbadia, per molti, è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso (QUI l’articolo). Così alcuni cittadini, raccolti dietro la sigla “Difendiamo il Lario”, hanno promosso una petizione per mettere in luce le numerose “situazioni di disagio che i residenti sono costretti a subire: a partire dal traffico che rende impossibile muoversi a chi avesse necessità urgenti, arrivando a passi carrai ostruiti, violazioni di proprietà privata, bisogni fisiologici fatti in ogni luogo, principi di rissa, immondizia sparsa ovunque, vetri rotti sulle spiagge, vandalismi a beni pubblici e privati, musica alta, schiamazzi, gesti blasfemi, atti osceni in luogo pubblico o - peggio ancora - in luogo di culto, abuso di alcool e droghe alla luce del sole sotto gli occhi degli altri avventori bambini compresi”.
Per tutti questi motivi, si chiede ai sindaci del lago e al Prefetto di adoperarsi per “adottare con la massima urgenza tutti quei provvedimenti che riterranno opportuni al fine di garantire l'ordine pubblico e la tutela del decoro dei nostri luoghi”, come si legge nella petizione (QUI per aderirvi).
“Per quanto riguarda la gestione delle spiagge, stiamo definendo gli ultimi dettagli con l’Autorità di Bacino, che ringraziamo, per riproporre la stessa strategia dell’anno scorso” spiega Roberto Azzoni, sindaco di Abbadia Lariana. Il piccolo comune, tra i più colpiti dal caos turistico, quindi confermerà anche per questa stagione il contingentamento degli accessi alle spiagge, dove saranno inoltre presenti gli steward. Inoltre ci sarà un ausiliare del traffico in supporto alla Polizia Locale, alla quale si aggiungerà presto un ulteriore vigile per il periodo estivo.
Per quanto riguarda il caso che ha fatto tanto discutere, vale a dire la coppia sorpresa in chiesa, Azzoni preferisce non commentare. “In ogni caso non c’entra molto con il caos dei turisti e la gestione dell’ordine pubblico, sono due discorsi diversi”.
Situazione analoga a Mandello del Lario, come spiega il sindaco Riccardo Fasoli: “Le aree a lago, a partire dal Lido fino alla zona della Poncia, abbiamo deciso di darle in concessione a privati, con la possibilità di affittare lettini. Mi spiace, ma il risultato di lasciare le aree libere è questo”. Il provvedimento riguarderà anche l’area dei giardini, dove la parte compresa tra il lago e lo skatepark sarà data in gestione. Infine, come ad Abbadia, anche a Mandello ci saranno steward per garantire l’ordine in spiaggia e ausiliari del traffico per il controllo della sosta.
Mi.C.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
Print Friendly and PDF