Scritto Sabato 10 luglio 2021 alle 18:20

Due domande secche (e un pronostico) in vista della finale degli Europei: la parola a sei sindaci, che 'esaltano'... Vialli

La Piccola è già "sold out" da ieri, quando dal Comune è stata diffusa la "raccomandazione" a presentarsi nell'area di via Amendola solo se provvisti di prenotazione, per evitare eccessivi affollamenti e fare in modo che la serata possa svolgersi nella massima sicurezza. Proprio per questa ragione a Pescate, Calolzio e Valmadrera - a differenza di quanto inizialmente previsto - non ci sarà nessun maxi schermo, con i tifosi azzurri "costretti" dunque a trovare altre soluzioni per assistere alla partita in compagnia, in un periodo in cui il forte desiderio di libertà si scontra ancora, almeno parzialmente, con le restrizioni anti Covid. In altri paesi del territorio come Mandello e Carenno, invece, il match sarà trasmesso all'aperto presso i centri sportivi, dove sarà compito dei gestori verificare il rispetto delle regole. Al di là del risultato, la finale degli Europei di calcio tra Italia e Inghilterra si preannuncia infatti una grande festa, un momento di forte aggregazione intorno al tricolore, con tutta la Penisola unita, da nord a sud, per sostenere la squadra di Roberto Mancini nell'ultima - decisiva - "notte magica" e spingerla verso una vittoria continentale che manca dal 1968, quando in gara c'erano solo quattro formazioni.


Il maxi schermo nell'area della Piccola (foto tratta da FB)

Per stemperare la tensione dell'attesa, abbiamo interpellato sei sindaci del territorio lecchese - più o meno "ferrati" di calcio - sottoponendo loro tre domande secche in vista della finalissima (con qualche "scongiuro" per la terza...):
1) se fossi il CT della Nazionale, a quale giocatore non rinunceresti mai per la partita più importante?
2) quale componente della squadra (o eventualmente dello staff tecnico) vorresti "prendere in prestito" per la tua Giunta?
3) qual è il tuo pronostico per Italia-Inghilterra?

Vi proponiamo di seguito le loro risposte, tutte accompagnate dall'invito ai cittadini a "non esagerare", a godersi la serata di domenica con senso di responsabilità nei limiti delle norme anti contagio, ma anche in generale nel rispetto dell'ordine pubblico e dei luoghi che saranno "epicentro" del tifo.



MAURO GATTINONI - LECCO
1) Ammetto di non essere particolarmente "sul pezzo", ma se devo indicare un "irrinunciabile" cito Locatelli: la sua "lecchesità" può essere garanzia di successo.
2) Prendo Vialli, senza dubbio: ci sta insegnando che nello sport - e non solo - conta molto anche il "numero due", in più mi piace perchè sembra in grado di interpretare le sensibilità di ciascuno e di rendere il calcio un gioco, come sempre dovrebbe essere.
3) Per me vinciamo! E se devo essere più preciso, dico che riusciremo a indirizzare la partita a nostro favore già verso la metà del secondo tempo.



DANTE DE CAPITANI - PESCATE
1) Troppo facile, in campo deve esserci il "nostro" Locatelli. Al di là della "partigianeria", è forse l'unico in grado di creare gioco, di dare un'impronta alla squadra.
2) Per la mia Giunta sceglierei Vialli, un uomo eccezionale.
3) Secondo me sarà una partita difficile, l'Inghilterra gioca in casa e ha più campioni. Noi, però, siamo più squadra, quindi penso che la vittoria sarà una naturale conseguenza.


RICCARDO FASOLI - MANDELLO
1) Non so a chi non rinuncerei, forse agli atalantini Toloi e Pessina che mi sono sembrati molto determinati. Di certo, però, nella finale lascerei fuori Immobile e Barella, che non hanno avuto un rendimento eccellente.
2) Vorrei con me Mancini e Vialli, due veri "uomini squadra".
3) Nessun pronostico, è troppo rischioso! Già è difficile organizzarsi per ripetere tutti i "riti" che hanno portato fortuna finora...


MARCO PASSONI - OLGINATE
1) Se fossi Mancini non toglierei più Chiesa: ha fatto molto bene, è stato decisivo.
2) Forse mi piacerebbe avere con me Jorginho, per la freddezza dimostrata nell'ultimo rigore contro la Spagna e per la sua capacità di leggere i momenti, agendo di conseguenza.
3) Non mi azzardo in un pronostico, porta sfortuna... Mi auguro però di non dover rivivere la "lotteria dei rigori".


ANGELO ISELLA - CIVATE
1) Io non rinuncerei a Barella: anche se non è al massimo della forma è uno che "fa legna", che fa il lavoro sporco.
2) Per la mia Giunta vorrei Insigne: a volte mi serve un po' di fantasia, e lui ne ha in abbondanza.
3) Dico 1-0 ai supplementari, con un gol di Immobile da vero opportunista. Una vittoria "all'italiana"...



LUCA PIGAZZINI - CARENNO
1) Nella squadra titolare non rinuncerei a Immobile: proprio perchè finora ha segnato poco, in finale potrebbe dare il meglio di sè.
2) In Giunta vorrei uno come Vialli, un "uomo squadra" a 360 gradi.
3) Sono ottimista, ma prevedo una vittoria "tirata": 1-0 con gol di Immobile.
B.P.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
Print Friendly and PDF