Scritto Giovedý 22 luglio 2021 alle 12:53

Da Lecco a Matera, 1.400 km e 23 tappe in bici: il 'tour' di Gabriele e nonno Pasquale

1.400 chilometri, 23 tappe e 28 giorni di viaggio. Avranno sicuramente molto da raccontare Pasquale e Gabriele Larosa, nonno e nipote di 69 e 18 anni, appena rientrati da una lunga pedalata con partenza da Lecco e arrivo a Matera, in un itinerario ricco di paesaggi stupendi attraverso tutta l'Italia.


Gabriele e Pasquale Larosa



Un'idea nata per caso, senza obiettivi particolari se non quello di godersi il nostro splendido Paese in sella a una bicicletta, con una serie di doverose soste per apprezzare città, luoghi d'interesse culturale e panorami naturali, nonchè rilassarsi con del buon cibo e una passeggiata defaticante sul lungomare.


Alcune foto scattate lungo il viaggio (Instagram: gabrix_the_explorer)

Partiti da Malavedo il 18 giugno scorso, i due lecchesi si sono diretti in primis a Grumello del Monte, nella bergamasca, per poi raggiungere Bedizzole, Verona e la costa adriatica, seguita chilometro dopo chilometro fino alla destinazione prefissata, Matera appunto, a cui per la verità si è aggiunta un'ulteriore tappa a Bari prima del ritorno a casa, questa volta in treno.




"Ho scelto il nonno come mio compagno di viaggio perchè è il ciclista per eccellenza della famiglia" ci ha raccontato Gabriele, che a settembre frequenterà l'ultimo anno del Liceo delle Scienze Umane all'Istituto Maria Ausiliatrice di Lecco. "È stata un'avventura straordinaria, che in un certo senso dobbiamo ancora metabolizzare fino in fondo. Abbiamo attraversato l'Italia da nord a sud, ed è stato incredibile riuscire a concludere l'itinerario. Nonno Pasquale - giustamente - mi aveva "imposto" una pausa di relax ogni quattro o cinque giorni, anche per goderci i luoghi incontrati lungo la strada: insieme abbiamo mantenuto un buon ritmo, vivendo appieno tutte le 23 tappe. Ne è valsa davvero la pena".



Un'esperienza che, a settembre, il giovane studente non mancherà di condividere con i suoi compagni e gli insegnanti dell'IMA. "Un viaggio del genere lascia tantissimo, lo consiglio davvero a tutti" ha proseguito Gabriele, che ha raccontato tutta la pedalata, di tappa in tappa, sulla sua pagina Instagram, con centinaia di splendide fotografie. "Per me è stata una bellissima occasione di crescita, che mi ha offerto la possibilità di cambiare "prospettiva" e arricchire il mio bagaglio culturale. La presenza del nonno al mio fianco, poi, ha reso tutto ancora più speciale".
Il racconto completo del viaggio sarà disponibile a breve anche sul blog di Gabriele, a questo LINK.
B.P.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
Print Friendly and PDF