Scritto Domenica 12 settembre 2021 alle 14:50

Varenna: 'L'ultima notte di Antigone' chiude il programma di eventi estivi

Un'emozionata ed emozionante Laura Negretti, affiancata da un intenso Alessandro Baito, della compagnia "Teatro in Mostra" di Como, ha condensato in poco meno di un'ora l'intera storia di Antigone, l'eroina della drammaturgia di Sofocle, rappresentata per la prima volta nell'Atene del 462 a.C.
Lo spettacolo teatrale - intitolato appunto "L'ultima notte di Antigone" - è andato in scena nella serata di sabato 11 settembre sul sagrato della chiesa di San Giorgio a Varenna, nel rispetto della normativa imposta dalla pandemia Covid-19, a conclusione della programmazione di eventi culturali proposti dall'Amministrazione comunale nel corso dell'estate.
La vicenda racconta di Antigone - principessa tebana, figlia di Edipo, che infrange il divieto del re Creonte di dare sepoltura al di lei fratello Polinice, reo di aver tentato di soggiogare Tebe e perciò ucciso dall'altro fratello Eteocle, a sua volta morto nello scontro fratricida - la quale, pur consapevole di mettere a rischio il futuro di sposa con l'amato Eteocle, figlio di Creonte, e la sua stessa vita, rifiuta di piegarsi a una legge immorale, rilanciando l'immortale figura anarchica della donna contro il potere precostituito, portatrice della cosiddetta "pietas", il perdono, proprio dell'essere umano.
Una donna che si oppone ad una legge ingiusta, inaccettabile, e che ancora oggi, a distanza di secoli, rilancia l'esempio di tante altre che si ribellano con forza alle tirannie che ancora affiggono l'umanità.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
Print Friendly and PDF