Scritto Marted́ 14 settembre 2021 alle 09:28

BMX: il Team Bicimania Garlate in gara a Olgiate Comasco, ecco tutti i risultati

A cinque mesi esatti dalla gara di Trofeo Lombardia, il BMX Stadium di Olgiate Comasco ha ospitato il penultimo weekend di gara del circuito italiano. Tanti gli iscritti, circa 340, a cui si sono aggiunti anche una ventina di “apripista”, rider alle prime armi, che non si vedevano in queste competizioni da prima della pandemia.
Nella prima giornata, il Team Bicimania Quota 20 Garlate è stato rappresentato da 20 atleti, mentre domenica sono stati 24. Più numerosi del solito i rider adolescenti. Prima della gara di sabato, durante una cerimonia, è stata inoltre consegnata la tabella con il numero 1 a Marco Radaelli, neo campione del mondo categoria junior.
Ancora una volta il Team ha onorato l’impegno con due vittorie di classe e altri tre piazzamenti sul podio. Questi risultati hanno consolidato il secondo posto nella classifica a squadre giovanissimi e hanno consentito di scalare al sesto in quella generale. Numerose le finali conquistate dagli atleti garlatesi, soprattutto nella giornata di domenica.



I risultati individuali hanno in alcuni casi confermato le aspettative, in altri sono andati anche oltre, vediamoli di seguito.

Categoria G3/G4 (nove/dieci anni):
- Sebastiano Canziani (G3) ha corso solo domenica. Al termine delle manche di qualificazione è arrivato a pari merito con altri due rider e si è giocato il passaggio del turno allo spareggio. Sfortunatamente lo ha perso di un soffio.
- Francesco Caslini (G3) non è riuscito a superare le manche, malgrado tutto il suo impegno, ma si è tolto una bella soddisfazione nella seconda manche di sabato quando è arrivato secondo. Mai successo prima.
- Tommaso Bravi (G4) ha ottenuto una bella doppietta vincendo sabato con autorevolezza al termine di un percorso netto, mentre domenica ha dovuto impegnarsi al massimo per rintuzzare gli attacchi del suo amico/avversario Liam Tomizioli. I due rider ora sono separati da soli 10 punti in classifica e si giocheranno la vittoria del circuito italiano nelle due gare conclusive di Verona.
- Tommaso Lanza (G4) ha sfiorato la finale A arrivando quinto in semifinale sia sabato che domenica. Sabato si è classificato al primo posto della finale B (non disputata), che ha realmente vinto il giorno successivo.
- Matteo Raccagni (G4) sabato ha per la prima volta assaporato la gioia di arrivare in finale A conclusa con un ottimo quinto posto. Non pago, domenica ha pensato bene di ripetersi e concludere al settimo posto, riuscendo a trasferire in gara i progressi già notati in allenamento.
- Stefano Crippa (G4) ha corso solo domenica e per la prima volta ha superato le manche di qualificazione. La sua gara si è conclusa ai quarti di finale con una caduta. Comunque questo risultato sarà sicuramente un bello stimolo per lui.



Categoria G5/G6 (undici/dodici anni):
- Pietro Alberton (G5) ha corso domenica disputando le manche, ma è sembrato in progresso rispetto alle gare precedenti e non è arrivato lontano dalla qualificazione.
- Martino Caslini (G5) ha raggiunto risultati meno soddisfacenti del solito. Sabato è arrivato sesto in semifinale, ma non ha potuto disputare la finale B per i noti problemi organizzativi. Domenica si è dovuto arrendere ai quarti di finale. Nella classifica scorporata è arrivato quarto fra i G5 sia sabato che domenica, ma non era visibilmente soddisfatto della sua gara.
- Carlo Colombo (G5) ha corso con il massimo impegno nelle manche di qualificazione.
- Aronne Tami (G5) ha purtroppo chiuso la gara di sabato ai quarti di finale, ma si è riscattato domenica con il quinto posto in finale B che gli è valso il terzo della classifica G5.
- Davide Cattaneo (G6) sabato è partito a razzo vincendo le tre manche di qualificazione, poi ha sfiorato la finale A ed è stato classificato d’ufficio al secondo posto della finale B non disputata. Domenica ha raggiunto ancora la finale B, chiusa al quinto posto. Nella classifica dei G6 si è piazzato settimo sabato e ottavo domenica.
- Alex Gilardi (G6) sabato è giunto sesto nei quarti di finale. Domenica invece ha corso con più determinazione e ha strappato il settimo posto della finale B.
- Giorgio Valsecchi (G6) si è impegnato al massimo nelle manche di qualificazione.



Categoria esordienti (13 e 14 anni):
- Emanuele Basso (14 anni) ha corso bene, come sempre dando il 110% raggiungendo i quarti di finale sia sabato che domenica.
- Daniele Biffi (13 anni) ha disputato le manche di qualificazione, ma purtroppo non è riuscito ad andare oltre. Comunque è apparso volenteroso e determinato.
- Matteo Bravi (14 anni) domenica ha raggiunto la finale A chiudendo con un buon quarto posto, combattendo come sempre. A volte, però, la foga può tradire, infatti sabato durante una bella semifinale mentre stava gareggiando con un avversario non si è accontentato della seconda posizione e nell’attaccarlo è caduto con lui, compromettendo la gara. Si è poi classificato al quarto posto della finale B. Complessivamente un weekend positivo per lui.
- Enea Casati (13 anni) ha corso nelle manche di qualificazione di domenica dando il massimo.
- Leonardo Scarpa (14 anni) nella prima giornata di gara ha superato le manche raggiungendo i quarti di finale, un buon risultato per lui. Domenica ha disputato le manche di qualificazione.



Categoria allievi (15 e 16 anni):
- Iacopo Spreafico (15 anni) è finalmente tornato a correre, dopo la prima e unica prova di campionato disputata a marzo. Fortunatamente non ha dimenticato come si va in BMX e sabato è arrivato quinto in semifinale (poi classificato “d’ufficio” secondo in finale B). Domenica si è ulteriormente migliorato con un ottimo sesto posto in finale A. Un bell'incoraggiamento a proseguire nel recupero della piena forma.
- Giovanni Caslini (16 anni) ha finalmente superato le manche di qualificazione, risultato che inseguiva dall’inizio dell’anno. Domenica è riuscito a disputare la semifinale e poi la finale B chiusa al settimo posto. Molto incoraggiante.

Categoria junior/elite (dai 17 anni in su):
- Marco Radaelli (18 anni). Il neo campione del mondo ha provato “l’ebbrezza” di essere una celebrità e ha firmato decine di autografi a piccoli rider in estasi. Dal punto di vista agonistico il weekend ha mostrato un corridore concentrato che non si è montato la testa. Anzi in gara è sembrato ancora più determinato del solito e ha conquistato il secondo e il terzo posto di categoria rispettivamente sabato e domenica.



Categoria cruiser open (da 14 anni in su):
- Massimiliano Colombo (cruiser 50 e più). "Macio" si è come sempre divertito saltando sui dossi della pista, ma un po’ per l’età, un po’ per mancanza di allenamento non è riuscito a raggiungere i suoi migliori risultati chiudendo sesto nella finale B di sabato e alle manche di qualificazione della domenica.
- Oscar Tami (cruiser 40–50 anni). Anch’egli a corto di allenamenti, è rimasto un po’ schiacciato dai suoi avversari, che in alcuni casi potevano essere per anagrafe suoi figli... Ma come sempre ha lottato finendo terzo in finale B di sabato (quella non disputata) e primo nella finale B di domenica.



La stagione agonistica del Team di Garlate continua con gli ultimi due appuntamenti. Domenica prossima a Vigevano si concluderà il Trofeo Lombardia (un po’ "azzoppato" dato che si sono disputate tre gare rispetto alle cinque che di solito venivano organizzate), mentre ad inizio ottobre è in programma l’ultimo weekend per il circuito italiano. Ora con l'aiuto dei coach Andrea, Claudio e Lorenzo, i rider si metteranno al lavoro per provare a raggiungere alcune vittorie di classe alla loro portata.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
Print Friendly and PDF