Scritto Sabato 01 gennaio 2022 alle 16:00

Bellano: campane a festa per accogliere il nuovo anno. 'Tanta speranza in questo 2022'

La tradizione si è rinnovata. Ed è stata subito festa. Anche quest'oggi, primo gennaio 2022, a Bellano a mezzogiorno, all'unisono, sono state fatte suonare tutte le campane del paese. Un'usanza introdotta a Capodanno 2020, per celebrare la fusione e dunque l'incorporazione di Vendrogno e la creazione di un unico paese, dal lago alla montagna. L'inizio di un cammino, come l'inizio di un nuovo anno.

Oggi, come esattamente anche un anno fa, da tutti i campanili delle frazioni – davvero tantissimi – i rintocchi hanno trasmesso quel senso di bellezza – pur nella difficoltà – tipico delle cose fatte insieme.

Leonardo, sotto l'assessore Stefano Calvasina

Dalla chiesa di San Girolamo a Camaggiore il piccolo Leonardo Rusconi - di soli 5 anni - ha suonato incessante la campana così come l'assessore al bilancio Stefano Calvasina, "al lavoro" al sacrario di san Rocco, tempo dedicato ai caduti di tutte le guerre. Con loro tutti gli altri volontari impegnati in questo “dono” per il paese.

VIDEO
Campane a festa: si inizia dal Sacrario di San Rocco da cui si sentono anche i rintocchi
delle chiese di San Nazzaro e Celso, di Santa Marta e di Sant'Andrea a Bonzeno.
Si prosegue con le note del Santurio della Beata Vergine di Lezzeno. Finale da San Girolamo a Camaggiore.



Il suono delle tante campane di Bellano ha dato il benvenuto a un 2022 "così carico di aspettative, di dita incrociate, di speranza” come detto dal sindaco Antonio Rusconi. “La speranza che sia l’anno buono per uscire da questa pandemia”.
“Il suono delle campane – ha aggiunto il primo cittadino - mi ha fatto emozionare. Sono il simbolo di tante cose, della fusione, del senso di comunità, della festa e della gioia. Il 2021 non è stato del tutto l’anno che volevamo, personalmente il dolore è stato più grande delle soddisfazioni, che sono state comunque tante e grandi. Rimbocchiamoci le maniche, come sappiamo fare. E diamo sempre il meglio di noi stessi. Ascoltiamo, riflettiamo, agiamo sempre per il bene comune. Lasciamo scorrere le inutili chiacchiere, parliamo per costruire e non per dividere e quando sbagliamo, come tutti, impariamo dagli errori e continuiamo a guardare avanti! E continuiamo sempre a guardare la grande bellezza che ci circonda…. Ben arrivato 2022!".
M.A.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
Print Friendly and PDF