Scritto Venerd́ 01 luglio 2022 alle 17:59

Lecco: due senegalesi a processo per falso in un atto pubblico. 'Dubbie' le circostanze

Il tribunale di Lecco
Due cittadini di origine senegalese sono finiti a processo, in procedimenti distinti, per il medesimo reato (falsità materiale commessa dal privato in un atto pubblico) che, si è scoperto in aula nel corso dell'istruttoria, avere un contorno molto simile.
Nodo della vicenda la domanda di cittadinanza italiana presentata presso la prefettura di Lecco dai due imputati, che è stata rigettata ed è finita nelle aule di tribunale in quanto contenente dati non regolari.
Come testimoniato, infatti, dalla referente dell'ufficio immigrazione, comparsa in due momenti distinti davanti al giudice Gianluca Piantadosi, vice procuratore onorario Caterina Scarselli, una volta ricevuta la richiesta da parte dello straniero erano stati avviati, come da prassi, tutti i controlli. In ambo i casi dal consolato di Dakar era giunta una opposizione con la segnalazione che timbri, firme e percezioni apposte sui documenti erano falsi. Da qui la segnalazione in Procura.
In un caso uno degli imputati si era recato personalmente presso l'ambasciata di Dakar e qui, date le note difficoltà a prendere appuntamento, aveva accettato l'aiuto da parte di una persona che a fronte di 100 euro per le spese vive (marche da bollo, spedizione, ecc) si era impegnato a fargli recapitare a casa in Italia la documentazione necessaria, cosa che poi è avvenuta. L'imputato dell'altro processo, invece, si era rivolto a una agenzia specializzata con sede a Dakar che aveva svolto tutte le procedure e consegnato poi a un connazionale di rientro in Italia una busta con tutto il carteggio.
In entrambi i casi, però, una volta sottoposti a controllo da parte del consolato, i documenti erano risultati con timbro, firme e percezioni fasulle. Da qui l'avvio del procedimento penale a carico dei due senegalesi che è stato aggiornato al 18 settembre per la discussione.
S.V.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
Print Friendly and PDF