Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 146.815.840
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Domenica 07 febbraio 2016 alle 12:09

Regione: avviso di moderata criticità per rischio neve

Il Centro funzionale Monitoraggio rischi della Protezione civile regionale, la cui attivita' e' coordinata dall'assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione Simona Bordonali, ha emesso un avviso di conferma di criticita' moderata per rischio neve su alcune zone della regione, fino a revoca.

LE ZONE INTERESSATE - Le zone di allerta coinvolte sono: Alpi orientali - Alta Valtellina (provincia di Sondrio), Alpi occidentali - Valtellina e Valchiavenna (provincia di Sondrio), Prealpi occidentali (province di Como, Lecco, Varese), Prealpi centrali (provincia di Bergamo), Prealpi orientali (provincia di Brescia). La zona dell'Oltrepo' pavese - Appennino (provincia di Pavia) e' invece interessata da un livello di allerta ordinaria. Allerta assente altrove.

SITUAZIONE METEO - Una profonda saccatura atlantica sta interessando il Nord Italia. I primi fenomeni si sono registrati a partire dai settori occidentali nella serata di ieri, sabato 6 febbraio. Nella notte si e' verificata estensione delle precipitazioni a gran parte della regione, generalmente di debole intensita', molto debole sui settori della pianura orientale. La quota neve e' gradualmente scesa sulla provincia di Varese localmente e temporaneamente fino ai 400/500 metri nei momenti di intensita' maggiore della precipitazione, su Alpi e Prealpi generalmente oltre i 900/1000 metri, in Appennino prevalenza di pioggia.

PREVISIONI - Nelle prossime ore il flusso in quota molto umido da sud si intensifichera' ulteriormente, apportando una intensificazione generale delle precipitazioni in particolar modo sui settori alpini, prealpini e della Pianura occidentale, anche sotto forma di rovescio nel pomeriggio. Dalla tarda serata di oggi, domenica 7 febbraio, si assistera' a un'attenuazione delle precipitazioni a partire da ovest. Nella notte ancora precipitazioni diffuse sui settori centro-orientali generalmente di debole intensita' o, al piu', moderate sul Bresciano. Cessazione delle precipitazioni ovunque entro il primo mattino di domani lunedi' 8 febbraio.

INDICAZIONI OPERATIVE
- Le situazioni di criticita' per rischio neve potrebbero essere legate soprattutto a difficolta', rallentamenti e blocchi del traffico stradale e ferroviario, oltre a possibili interruzioni della fornitura di energia elettrica e/o delle linee telefoniche, in particolare nelle zone omogenee dove gli accumuli previsti saranno maggiori. Si suggerisce pertanto ai Presidi territoriali la necessita' di predisporre un'attenta sorveglianza del traffico da parte della Polizia stradale e di tutte le altre Forze operanti sul territorio. Analoga sensibilizzazione nei confronti degli Enti gestori delle Strade (Anas, Province, Comuni), perche' dispongano nei punti piu' opportuni tutti i mezzi spazzaneve e spargisale e provvedano ad informare gli utenti della possibilita' della formazione di ghiaccio sul manto stradale.

Si consiglia a tutti i Comuni, dotati di un Piano Emergenza Neve, di attuare tutte le indicazioni previste in fase di pianificazione e di divulgare le informazioni necessarie alla popolazione. Segnalare ogni evento significativo al numero verde della Sala Operativa: 800.061.160. (Lnews)
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco