• Sei il visitatore n° 168.835.680
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Mercoledì 27 luglio 2016 alle 16:22

Valmadrera, Malgrate, Oliveto: 2 pattuglie nel fine settimana, sul lago controlli e multe

Una decina di sanzioni sono state elevate la scorsa settimana sul lungolago di Malgrate nei confronti di persone che non hanno rispettato le regole di comportamento introdotte da una recente ordinanza, posizionando ombrelloni e sdraio e giocando a pallone nelle aree dove non è consentito.
Altre dieci son state contestate – nella sola giornata di domenica – a Oliveto Lario, nonostante sia in vigore un’ordinanza che ha chiuso l’accesso della spiaggia tra il campeggio La Fornace e la Valle di Vassena.

Immagine di repertorio del lungolago di Malgrate affollato di bagnanti

Le amministrazioni di Valmadrera, Malgrate e Oliveto Lario, attraverso il corpo associato di Polizia locale, hanno disposto la presenza costante degli agenti lungo le sponde nel fine settimana, al fine di prevenire ed evitare comportamenti potenzialmente pericolosi e che possono arrecare disturbo agli altri utenti della spiaggia, nonché danneggiare l’ambiente circostante.
“Fino alla fine di settembre la domenica sono presenti due pattuglie sul territorio dei tre comuni, che si possono mobilitare a seconda delle necessità” ha spiegato il comandante Cristian Francese. “Effettuiamo inoltre servizi serali, fino alle 24.30, alcune sere a settimana”. I problemi maggiori si riscontrano a Oliveto Lario, ma non sono mancate sanzioni anche negli altri due paesi. “A Valmadrera sono stati effettuati alcuni interventi per persone che, nonostante sia un’area di cantiere opportunamente recintata, sono entrati sul “pratone” di Parè a prendere il sole. In generale, per tutti i comportamenti che ravvisiamo, prima si avvisa la persona a voce indicandogli che può incorrere in una sanzione, poi si passa alla “pratica”. I controlli in zona rocca per evitare i tuffi – già in corso prima della tragedia dello scorso 11 luglio - sono stati intensificati. I ragazzi vengono identificati, gli si spiega che è vietato (nonché pericoloso) tuffarsi, e vengono avvisati i genitori. Nel corso dell’ultima domenica il fenomeno si è notevolmente attenuato”.

Il pratone di Parè chiuso all'accesso per i lavori

A Malgrate i controlli sono volti a far valere le “regole di buon comportamento” definite da una specifica ordinanza, e le sanzioni non sono mancate. “Abbiamo multato persone che, in più occasioni, hanno portato nelle aree pubbliche sdraio e ombrelloni di proprietà, e ragazzini che giocavano a calcio. In caso di minorenni, la sanzione viene elevata ai genitori” ha spiegato il comandante.

Scorcio di spiaggia a Oliveto Lario

“Nell’ultimo fine settimana abbiamo ravvisato un generale miglioramento della situazione, probabilmente dovuto anche alla presenza degli agenti. Le problematiche maggiori si riscontrano a Oliveto Lario, dove la spiaggia – nonostante l’ordinanza – viene frequentata da persone attrezzate con barbecue e tende. Anche la loro identificazione può risultare difficoltosa, poiché capita che si rifiutino di esibire un documento di identità”.
I controlli nelle aree a lago proseguono.
Articoli correlati:
20.07.2016 - Valmadrera: più controlli e cartelli per ''vietare'' i tuffi
20.07.2016 - Malgrate: lungolago, nuova ordinanza sui ''comportamenti''. Martedì 26 luglio assemblea pubblica
R.R.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco