Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 142.028.173
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Lunedì 18 settembre 2017 alle 19:14

Lecco: l’Aspoc College è realtà, al via l’anno accademico per 6 ragazzi con disturbi del potenziale cognitivo, insieme all’ASST

La realtà, a volte, è in grado di superare l'immaginazione e quando lo fa, il risultato non può che essere straordinario. È iniziato ufficialmente nella giornata di oggi, lunedì 18 settembre, il primo anno dell'Aspoc College, frutto di un progetto innovativo, senza precedenti a livello nazionale, elaborato dall'associazione lecchese (che da ormai 13 anni raccoglie intorno a sé genitori di bambini e ragazzi con disturbi del potenziale cognitivo) in collaborazione con il personale medico dell'ASST di Lecco e un'equipe di altissimo livello formata da specialisti attivi in diversi settori. Sei, al momento, i giovani che già da domani inizieranno il loro percorso formativo presso l'Ospedale Manzoni e la sede di Aspoc in via Foscolo con l'obiettivo di acquisire un bagaglio di competenze in grado di aiutarli a inserirsi gradualmente nel mondo del lavoro, superando le loro difficoltà e imparando a sfruttare al meglio tutto il loro potenziale.

Da sinistra: Sabrina Roma, Domenico Bodega, il Dr. Stefano Manfredi, il Dr. Rinaldo Zanini

"L'Aspoc College non è un'iniziativa isolata, bensì un'efficace sintesi dei nostri primi 13 anni di storia" ha affermato Domenico Bodega, il presidente dell'associazione. "Per esperienza, sappiamo che anche una semplice idea, se curata nel dettaglio, può diventare qualcosa di grande: quello che conta è continuare a provare, a saggiare strade diverse, senza preoccuparsi di sbagliare. Il nostro College, quindi, è una sorta di laboratorio sperimentale, in cui abbiamo deciso di entrare in punta di piedi, affidandoci a persone di grande esperienza pronte ad affrontare insieme a noi questo straordinario percorso. Tutte le nostre proposte saranno unite dal comune denominatore della variabilità: non c'è niente che non potrà essere modificato, siamo aperti ad ogni cambiamento perché, ancora una volta, vogliamo il massimo per i nostri figli".

"Quella con Aspoc è una collaborazione in essere già da molto tempo, che per la prima volta assume una fisionomia più strutturata, nella condivisione di un progetto eccellente e nel coinvolgimento in una grande passione" ha commentato Stefano Manfredi, Direttore Generale dell'ASST di Lecco, affiancato dal Dottor Rinaldo Zanini, Direttore del Dipartimento Materno Infantile, che non ha esitato a definire l'Aspoc College come "un'occasione straordinaria, che un terreno fertile come quello dell'Ospedale Manzoni non avrebbe potuto lasciarsi sfuggire".
Già da domani e per cinque giorni alla settimana, quindi, i sei "speciali" studenti - tre maschi e tre femmine - frequenteranno sessioni di yoga, lezioni incentrate sulla comunicazione e attività motorie, così come laboratori creativi e "conferenze" di carattere interattivo e multimediale, studiate appositamente per loro in collaborazione con alcuni professionisti di grande esperienza come la Dott.ssa Veronica Invernizzi, che negli ultimi mesi ha lavorato per l'applicazione del modello "bio-psico-sociale" sul laboratorio dell'Aspoc College. Il progetto, la cui idea iniziale è nata per la prima volta lo scorso dicembre proprio tra i corridoi dell'Ospedale Manzoni, è stato infatti elaborato in collaborazione con centri universitari specializzati, tanto da essere scelto senza esitazioni dalla Dott.ssa Simonetta Pirola - Direttore Sanitario dell'ASST - come un esempio emblematico di "innovazione" nel settore per uno studio comparso sul Sole24Ore.

La Dott.ssa Simonetta Pirola e il Dr. Enrico Frisone, Direttore Sociosanitario dell’ASST

Oltre che dai loro docenti, i sei ragazzi saranno affiancati anche da alcuni educatori "fissi" che li accompagneranno anche nei vari spostamenti, così come da studenti del territorio, che parteciperanno attivamente alle lezioni del College durante il periodo di preparazione della loro tesi di laurea. L'idea è stata fortemente caldeggiata anche dal Dottor Maurizio Sala, coordinatore del Corso di Laurea in Infermieristica attivo presso il nosocomio di via dell'Eremo.

Da sinistra: il Dr. Maurizio Sala, il Dr. Ottaviano Martinelli, la Dott.ssa Veronica Invernizzi

"Quello del passaggio all'età adulta - con i doveri e le responsabilità che esso comporta - è un problema molto sentito per questi ragazzi, nonché per le loro famiglie, che si trovano spesso ad avere a che fare con le difficoltà dell'inserimento dei loro figli nella società e nel mondo del lavoro" ha concluso il Dottor Ottaviano Martinelli, Direttore del Dipartimento di Neuropsichiatria Infantile. "L'adolescenza stessa, del resto, può rivelarsi un periodo piuttosto difficile, una somma di criticità a cui non è sempre facile porre rimedio: credo che l'Aspoc College, quindi, sia una risposta importante alle domande e ai bisogni delle famiglie".

Gli studenti insieme ad alcuni docenti ed educatori

Al termine degli interventi dei presenti, la responsabile dell'Aspoc College, Sabrina Roma, ha consegnato a tutti gli studenti un kit di benvenuto, con l'augurio che il loro percorso formativo possa davvero rivelarsi un'avventura straordinaria.
Benedetta Panzeri
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco