Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 159.416.331
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Sabato 04 novembre 2017 alle 18:54

Allerta maltempo: codice arancio per rischio idrogeologico

La Sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia, la cui attivita' e' coordinata dall'assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione, Simona Bordonali, ha emesso una comunicazione di criticita' (codice arancione) per rischio temporali forti a partire dalle ore 13 di sabato 4 novembre.
METEO - "Le previsioni meteorologiche emesse da Arpa-Smr - ha detto Bordonali - prevedono sulla Lombardia le prime deboli precipitazioni a partire dal tardo pomeriggio/sera di oggi, sui settori occidentali. Nella notte estensione ed intensificazione delle precipitazioni su Alpi, Prealpi e settori occidentali, fino a divenire diffuse su tutta la regione durante il mattino di domani domenica 5 novembre. Nel pomeriggio di domani ancora precipitazioni generalmente diffuse con tendenza ad attenuazione sui settori occidentali verso sera, mentre insisteranno su quelli orientali fino la notte successiva. Le precipitazioni di moderata o a tratti forte intensita', risulteranno generalmente persistenti e continue su Alpi, Prealpi e Pedemontana". Sulla Pianura l'intensita' sara' piu' discontinua, con il passaggio pero' di rovesci o locali temporali maggiormente probabili ad ovest in mattinata, ad est nel pomeriggio e nella serata di domani. Gli accumuli maggiori sono previsti lungo la fascia prealpina, in particolar modo la zona laghi, dove nelle 24 ore sara' possibile il superamento di 100mm di cumulata. Si evidenzia inoltre che accumuli abbondanti o localmente molto abbondanti saranno possibili anche a causa della probabile formazione di linee di convergenza stazionarie nei bassi strati con rovesci persistenti. Limite neve inizialmente attorno ai 2000m in deciso calo dal tardo pomeriggio/sera fin sui1000/1300 sulle Alpi, in particolare su Valchiavenna, Valtellina e Adamello. Intensificazione del vento a tutte le quote, meridionale in montagna- da est sulla Pianura al mattino, mentre dal pomeriggio/sera tendera' a ruotare e rinforzare da nord sui settori occidentali. Possibili raffiche finoa60-70km/h. In base a queste previsioni, si prevede, appunto:
RISCHIO IDROGEOLOGICO -
Il rischio idrogeologico e' previsto con codice Arancione (moderata criticita') sulle zone omogenee: IM-04 (Laghi e Prealpi varesine, provincia Varese), IM-05 (Lario e Prealpi occidentali, province di Como e Lecco), IM-06 (Orobie bergamasche, provincia Bergamo), e con codice giallo (ordinaria criticita') sulle zone omogenee: IM-01 (Valchiavenna, provincia Sondrio), IM-02 (Media-bassa Valtellina, provincia Sondrio), IM-03 (Alta Valtellina, provincia Sondrio), IM-07 (Valcamonica, province Bergamo e Brescia), IM-08 (Laghi e Prealpi orientali, province Bergamo e Brescia), IM-10 (Pianura centrale, province Bergamo, Cremona, Lecco, Lodi, Monza e Brianza e Milano), IM-11 (Alta pianura orientale, province Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova) e IM-14 (Appennino pavese, province Pavia);
RISCHIO IDRAULICO - Il rischio idraulico, con codice arancione, interessa la zona omogenea IM-09 (Nodo idraulico di Milano, province Como, Lecco, Monza Brianza, Milano e Varese).
RISCHIO VENTO FORTE - Il rischio vento forte, codice giallo, ordinaria criticita', interessa le zone omogenee: IM-01 (Valchiavenna, provincia Sondrio), IM-04 (Laghi e Prealpi varesine, provincia Varese), IM-05 (Lario e Prealpi occidentali, province di Como e Lecco), IM-06 (Orobie bergamasche, provincia Bergamo), IM-08 (Laghi e Prealpi orientali, province Bergamo e Brescia), IM-09 (Nodo idraulico di Milano, province Como, Lecco, Monza Brianza, Milano e Varese), IM-10 (Pianura centrale, province Bergamo, Cremona, Lecco, Lodi, Monza e Brianza e Milano), IM-11 (Alta pianura orientale, province Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova), IM-12 (Bassa pianura occidentale, province di Cremona, Lodi, Milano e Pavia), IM-13 (Bassa pianura orientale, province Cremona e Mantova) e IM-14 (Appennino pavese, provincia di Pavia).
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco