Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 69.854.476
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Lunedì 20 novembre 2017 alle 09:33

Lecco perduta/89: i cento libri pubblicati da AGL in trent'anni

Anna Montanelli e Mario Colombo
Un centinaio di libri pubblicati, di scrittori e poeti di varie regioni d’Italia. E’ stato il bilancio di AGL, Arti Grafiche Lecchesi, di Mario Colombo ed Anna Montanelli, al momento del congedo, dopo oltre trent’anni di attività. L’impianto tipografico risaliva al 1961, a Valmadrera, lungo la strada per Como, vicino alla Trattoria Bambin, al Molinetto.
Mario Colombo, lecchese di San Giovanni, si era sposato con Anna Montanelli di Pescarenico, figlia di Luigi, fondatore della nota industria ILRO. Colombo proveniva da dieci anni di ufficiale pilota dell’Aereonautica Militare italiana; negli Stati Uniti aveva seguito appositi corsi di specializzazione su F84.
Nel 1964 l’AGL aveva lasciato Valmadrera per entrare nella nuova sede di via Di Vittorio, in quartiere Caleotto, di Lecco. Il primo volume è stato “Spazzolino, angelo piccolo” di Carlo Anzani. E’ iniziata poi la serie del gruppo Scrittori di Montagna, con Salvatore Gotta e Giulio Bedeschi. Vittorio Stagnani, scrittore di Bari, collaboratore della Gazzetta del Mezzogiorno, ha pubblicato: “Puglia fuoristrada”, e “Buttati, storie di paracadutisti”, con prefazione del quasi leggendario Gianni Brera. La prefazione di Gianni Brera ha accompagnato anche un’altra pubblicazione dell’AGL “Una donna in campo” di Rosanna Marani, che nel 1975 è stata la prima ragazza alla “rosea” Gazzetta dello Sport. Rosanna Marani tenne anche una conferenza a Lecco sul libro, accompagnata dal giornalista Sergio Gavardi, lecchese, che alla Gazzetta dello Sport ha trascorso la sua attività professionale, divenendo redattore capo. Nel 1983 è uscito il volumetto “I duu moros”, i Promessi Sposi in dialetto milanese, a cura di Alvaro Casartelli.
All’AGL si devono commoventi testimonianze di guerra, come il libro sulla Divisione Perugia, di padre Tarcisio Scanagatta, cappellano militare, poi missionario in Argentina, nativo di Varenna. Era il fratello del maestro ornitologo Luigi Scanagatta, alla ribalta del quiz televisivo “Lascia o Raddoppia”, ai tempi migliori di Mike Bongiorno. Vi fu anche la collana di poesie del lecchese Lucio Zaniboni, vincitore di premi nazionali. “Fra i libri di storia lecchese – ricordavano Anna e Mario Colombo – c’è il trittico di Arnaldo Ruggiero sul “Piccolo Mondo Antico Lecchese”,;“Vicende di antichi Comuni” ed “Il Vecchio Borgo”, di Aloisio Bonfanti; i volumi su Varenna del prevosto don Lauro Consonni, con la collaborazione di Enzo Venini, che è stato sindaco di Varenna. L’ultima edizione in assoluto dell’AGL è stata dedicata ai Piani Resinelli, con le belle foto del rocciatore Pino Comi, attivissimo nel CAI con la generazione di Riccardo Cassin.
Nell’intervista di congedo dell’AGL, Anna e Mario progettavano di tornare negli Stati Uniti, in Florida, per la meritata pensione ed anche per visitare le metropoli dei grattacieli. C’era poi il desiderio di Mario di rivedere l’immensa base aerea della California, dove era stato pilota per tantissime ore di volo su aerei militari, veramente di avanguardia. Ma, ovviamente, non sono mancati i soventi ritorni a casa, in quella “terricciola sulla riva dell’Adda”, che è Pescarenico.
A.B.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco