Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 110.208.522
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 21/01/2021
Merate: 67 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 54 µg/mc
Lecco: v. Sora: 56 µg/mc
Valmadrera: 89 µg/mc
Scritto Sabato 30 dicembre 2017 alle 16:58

Valsassina: concerto di tre corali con esordio del Coro Femminile Vandeli

Print Friendly and PDF Bookmark and Share
Si è tenuto giovedì 28 dicembre, nella Parrocchiale di Cremeno il Concerto di Natale promosso dal Coro Valsassina diretto da Maria Grazia Riva, al quale sono stati invitati il Coro Voci nel Tempo di Cortenova diretto dal M° Massimo Gilardoni, l’Ottetto Experientia di Lecco ed il Coro Femminile Vandelia di Introbio. Una serata musicalmente strepitosa che ha raccontato il Natale nelle sue sfumature più semplici e nei suoi significati più complessi. Centrale la riflessione di don Lucio Galbiati che ha richiamato l’attenzione sulla Bellezza, ricercata e prodotta dalle esperienze corali della Valsassina. Una Valle così ricca di musica da illuminare le nostre vite per farci persone e non semplici individui. Ricca di energia la presentazione di Michele Casadio, già presentatore del Valsassina, che ha intercalato il susseguirsi delle formazioni corali.

In primis il coro organizzatore che ha introdotto il tema del Natale con la famosa Piccola Canta del vicentino De Marzi, per arrivare a “Carezze”, ossia il brano centrale della poetica del friulano Maiero. Poi il momento dell’Ottetto Experientia, in cui è stato possibile vivere fino in fondo l’emozione dell’ascolto non solo per l’esecuzione magistrale degli elementi (tra loro il M° Antonio Scaioli e il M° Riccardo Invernizzi) ma anche per l’intensità evocata dai brani.
Di grande impatto il Voci nel Tempo, abilmente diretto dal M° Massimo Gilardoni, che ha coinvolto il pubblico più volte, mostrando realmente il senso della condivisione del canto e portando un repertorio esteso nel tempo storico e nelle culture. Infine con grande emozione e trepidazione è stato ufficialmente presentato in pubblico per la prima volta il Coro Femminile Vandelia di Introbio. Una sorpresa per tutti ed introdotto con un’approfondita spiegazione scritta dalla presidente ed ideatrice Cristina Barbini: “Nasce tra le montagne questo coro, non per pareggiare o imitare quello che nella storia della musica popolare è già stato costruito dai cori alpini, maschili, ma per scrivere una nuova pagina del canto corale, che dia spazio alle donne, unite nel loro cantare la natura e la poesia con coraggio e determinazione”.
Alla direzione la Maestra Maria Grazia Riva, già alla guida del Coro Valsassina. Il “Vandelia”, ossia “che germoglia” ha posto buone basi per una lunga storia ancora da scrivere, e come ha detto il presidente del Valsassina, Graziano Combi: “Siamo orgogliosi di questa nuova realtà che consideriamo una costola del nostro coro e che aiuteremo nel tempo ad inserirsi nel territorio”. Una serata dal profondo significato natalizio ed umano, musicale e popolare, alla quale il pubblico entusiasta continuava ad applaudire. Presenti anche i Maestri Francesco Bussani (che ha accompagnato il “Vandelia” al pianoforte), Franco Zapelli (che ha accompagnto il “Voci nel Tempo”) ed Emilio Piffaretti e Giuseppe Scaioli nel pubblico. Segno tangibile dell'importanza dei cori e del loro lavoro per tutto il nostro territorio.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco