Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 118.938.412
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 13/04/2021
Merate: 16 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 4 µg/mc
Lecco: v. Sora: < 2 µg/mc
Valmadrera: 4 µg/mc
Scritto Domenica 04 marzo 2018 alle 13:22

Affluenza ore 12: per la Camera alle urne il 22%, per la Regione il 21%. Il tagliando ha rallentato le operazioni

Paderno

CAMERA DEI DEPUTATI

Il 22% degli elettori alle 12 si è recato a votare per scegliere i rappresentanti per la Camera dei deputati.
Nel capoluogo ha votato il 21,33%, il 21,05 a Mandello del Lario e il 21,55 a Malgrate. Affluenza elevata a Bellano rispetto alla media con il 27,07% mentre a Calolziocorte ci si è fermati al 23,01%. 24,64% a Valmadrera. Scendendo a sud della provincia troviamo Merate con il 20,12%, Robbiate fermo al 19,99% e Calco al 17,71%, ben al di sotto della media mentre Imbersago svetta con il 26,18%.
Spaziando nel circondario a ovest, a Casatenovo gli aventi diritto al voto che hanno già espresso la loro scelta sono stati il 24,49%. Svetta Bulciago con il 26,08%, mentre Dolzago è fermo al 19,02%. Bene anche il dato di Monticello, superiore alla media provinciale, con 24,45% così come Viganò al 26,59% mentre Oggiono è in linea con il 21,62%

PER VISUALIZZARE LE AFFLUENZE NEGLI 86 COMUNI LECCHESI, CLICCA QUI
.

Barzanò


Valgreghentino


CONSIGLIO REGIONALE
Alla prima rilevazione delle 12 nel lecchese ha votato il 21.20% degli aventi diritto al voto. La provincia in cui l'affluenza è stata più alta è quella orobica (22.74%) con Bergamo patria del candidato presidente Giorgio Gori. A Varese "casa" dello sfidante Attilio Fontana ha votato il 18.97% degli elettori chiamati alle urne.
Da noi, punta massima a Taceno (28.29%) e, al rovescio, minima presenza a Carenno (13.88%).
A Lecco città, dove in alcuni seggi in mattinata si sono registrate delle code, hanno già espresso la propria preferenza il 20.47% degli aventi diritto, a Calolzio il 22.16%. Restando nelle città più grosse, la percentuale sale a Casatenovo, ben sopra la media provinciale (24%). Non si raggiunge il 20% invece a Merate, con l'affluenza ferma a 5 ora dell'apertura dei seggi, al 19.44%, quota più bassa rispetto perfino alla media lombarda (19.92%), a sua volta ben superiore rispetto a quella registrata in Lazio, unica altra regione chiamata al voto (16.535).

PER VISUALIZZARE LE AFFLUENZE NEGLI 86 COMUNI LECCHESI, CLICCA QUI.

Rallentamenti si sono registrati a causa dell'applicazione del tagliando antifrode che, chiaramente, ha costretto i presidenti di seggio a impiegare qualche minuti in più per le operazioni di verifica di corrispondenza tra il codice e la scheda consegnata all'elettore.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco