Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 135.362.519
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Domenica 04 marzo 2018 alle 17:51

Lo speleosub lecchese Gigi Casati premiato a Bologna con il 'Tridente d'Oro'

L’auditorium di Bologna Fiere ha ospitato la cerimonia di conferimento del prestigioso Tridente d'Oro al lecchese Luigi Casati, classe 1964, speleo sub di fama internazionale, residente in città, in via Seminario: il riconoscimento viene assegnato dall’Accademia Internazionale di scienze e tecniche subacquee.


Il Tridente d’Oro, che è considerato il premio Nobel di queste specialità, ha premiato Gigi Casati per un’intensa attività in abissi oscuri, in ambienti subacquei inesplorati, nella cornice di straordinarie scoperte nascoste, in un mondo sommerso fra acqua e roccia: ad occuparsi della consegna Pippo Cappellano, documentarista di fama mondiale, autore di filmati di grande successo e di profonda finalità divulgativa, esplorativa e sportiva. Sono stati premiati con Gigi Casati anche l’ufficiale di Marina, comandante di fregata Bruno Rocca, responsabile del Consubin e fiore all’occhiello della nostra Marina Militare, nonché il campione mondiale in carica di profondità in apnea, il francese Nerj Guillanie.


Gigi Casati, nativo del quartiere lecchese di Belledo, ha preso confidenza con le profondità da quattordicenne, quando partecipò ad un corso presso il noto centro di Pescate. Dopo il servizio militare ha poi deciso di intensificare le immersioni, partecipando all’attività del gruppo speleologico della sezione lecchese del Club Alpino Italiano. Il livello attualmente raggiunto da Casati nel mondo della subacquea richiede continui ed intensi allenamenti, non solo con immersioni almeno settimanali, ma anche con lunghe e tonificanti passeggiate in montagna. Le imprese recenti di Gigi Casati sono state in Croazia, territorio ricco di profonde grotte subacquee, dove probabilmente tornerà nell’imminente primavera.



Nel frattempo, è però atteso anche da altri impegni di livello internazionale. Il Tridente d’Oro ottenuto a Bologna, che inserisce il nome di Gigi Casati in un elenco di pionieri, ricercatori, esploratori e docenti, come il recentemente scomparso Folco Quilici, è un nuovo “alloro” che cinge il lago di Lecco. Gigi Casati ha ricevuto a tale proposito una medaglia d’argento per meriti sportivi dal Comune di Lecco, è stato insignito di medaglia di bronzo al valor civile ed è cavaliere al merito della Repubblica. Un albo d’oro che lo sprona a nuove, ulteriori conquiste ed imprese in un mondo sommerso che attende di essere ancora più conosciuto e scoperto.
A.B.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco