Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 119.124.655
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 15/04/2021
Merate: 17 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 11 µg/mc
Lecco: v. Sora: 10 µg/mc
Valmadrera: 11 µg/mc
Scritto Sabato 26 maggio 2018 alle 15:29

Abbadia: l'amicizia dei 'Burbinat' in due foto scattate a 45 anni di distanza

Guardando le due fotografie appaiate si potrebbe giocare a “Trova le differenze”, iniziando a segnare qualche crocetta sull’abbigliamento e sulle chiome, ora un po’ meno folte, dei dieci protagonisti. Facile intuire, però, come lo sfondo e i “ragazzi” in posa intorno a una moto, sotto il cartello di “divieto di sosta”, siano rimasti esattamente gli stessi, anche a più di 45 anni di distanza. Il gruppo dei “Burbinat”, del resto, non è mai cambiato, almeno non nello spirito, e nella serata di venerdì 25 maggio si è dato di nuovo appuntamento per la sua tradizionale “rimpatriata” annuale con una cena in compagnia al ristorante.


Le due foto scattate a distanza di 45 anni



L’allegra “combriccola” – che in alcune occasioni è arrivata a superare persino le 150 persone – è formata da tanti amici dello storico nucleo di Borbino, piccola frazione di Abbadia Lariana che specialmente negli anni ’60 divenne la casa di tanti nuovi residenti in paese, appena approdati sulle sponde del nostro lago da fuori provincia o, più spesso, da altre regioni d’Italia. Un’amicizia, dunque, nata “sulla strada”, tra chiacchiere, risate e strette di mano, rimasta sempre viva e solida anche con il passare del tempo, nonostante alcuni di loro abbiano lasciato – ma non di certo a dimenticato – Abbadia Lariana e tutti i piacevoli ricordi di gioventù ad essa legati. Tra le “anime” del gruppo, come ha voluto sottolineare Carlo Donato (attuale presidente della Pro Loco del paese), impossibile non citare Osvaldo Morganti, Dario Andressi, Pietro Gazzola, Pierino Bolotta, Silvano Gianola, Claudio Gianola, Nunzio Migliarese, Arcadio Pandocchi, Wilmer Conti, Giuseppe Elia, Gianluigi Riva e Alfio Prada.


I presenti alla cena in compagnia

“Oltre a prendere parte alla solita cena, ieri sera abbiamo pensato di riprodurre esattamente quel famoso scatto a cui siamo sempre stati molto affezionati, entrato “negli annali” ormai 45 anni fa” ci ha raccontato Carlo Donato, dietro l’obiettivo della macchina fotografica. “Naturalmente a doversi mantenere invariato era soprattutto lo sfondo, ovvero il caratteristico “angolo” nei pressi del lavatoio medievale e della chiesetta della Madonna delle Nevi: due luoghi che rendono la frazione di Borbino davvero unica e speciale, un po’ come il nostro gruppo”.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco