Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 121.001.376
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 06/05/2021
Merate: 22 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 10 µg/mc
Lecco: v. Sora: 13 µg/mc
Valmadrera: 12 µg/mc
Scritto Lunedì 23 luglio 2018 alle 17:34

Abbadia: camp estivo di calcio per bambini con il Lecco

Non sembrano sentire i raggi del sole che battono sul manto in erba sintetica del centro sportivo di Abbadia Lariana i dodici bambini che fin dalle 8.30 di giovedì mattina saltano e corrono lungo il campo di calcio, un divertimento offerto grazie al Camp promosso dalla sezione giovanile della Calcio Lecco. Un’iniziativa portata avanti da cinque anni, che si propone di offrire ai piccoli che amano “giocare al pallone” un’alternativa rispetto all’oratorio feriale, ovvero dei camping dove l’attività della giornata è il calcio. Il progetto, quest’anno, è stato proposto oltre che ad Abbadia anche a Sala al Barro per tre settimane e a Vercurago per una, raccogliendo 120 adesioni di bambini dai cinque ai 14 anni.



Le giornate dei piccoli calciatori sono tutte scandite da un programma preciso: la mattina, dopo il riscaldamento, ci si dedica agli esercizi tecnici e ad allenamenti su situazioni; all’ora di pranzo c’è una pausa per il pasto, gestito dagli istruttori, e poi nel pomeriggio tornei fino alle 17.30. La settimana di attività al centro sportivo di Abbadia è stata organizzata in collaborazione con la società sportiva del paese, dal 16 al 20 luglio, e ha visto coinvolti 15 bambini dagli otto ai dodici anni. A gestire l’allenamento estivo due istruttori: Francesco Rotta, allenatore dei Giovanissimi 2003 della Calcio Lecco, e Luca Ghislanzoni, istruttore dei Pulcini 2008 e preparatore atletico della prima squadra: entrambi laureati in scienze motorie, hanno il patentino Uefa come prevede il regolamento della società di via Don Pozzi.



“I ragazzi sono contenti - ci spiegano i due responsabili - alle 8 arrivano e vogliono subito entrare in campo. Lo stesso vale per le famiglie - che spendono 200 euro a settimana per questa attività - che ci conoscono, sanno come lavoriamo e si fidano. E poi i ragazzi qui fanno di tutto, diciamo che sicuramente arrivano a casa stanchi!”.
M.V.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco