• Sei il visitatore n° 174.516.261
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Sabato 17 maggio 2014 alle 17:36

Lecco: 'Dentro Manifesta' mette in contatto gli studenti con le novanta associazioni partecipanti alla ''rassegna del sociale''

Molti studenti provenienti da alcune scuole secondarie della provincia hanno affollato il Palataurus di Lecco nella mattinata di oggi, sabato 17 maggio, per partecipare alle attività organizzate nell'ambito di “Dentro Manifesta” 2014.
In particolare i ragazzi provenivano dall'Istituto Bertacchi di Lecco, dall'Istituto Fumagalli di Casatenovo e dalla Fondazione Clerici di Lecco, per un totale complessivo di 7 classi e 150 alunni accompagnati dai docenti.

Molte tra le ben 90 associazioni partecipanti alla diciottesima edizione di Manifesta hanno organizzato dei laboratori dedicati agli studenti degli istituti superiori, che hanno così potuto misurarsi con innumerevoli attività. Ad esempio, nel laboratorio curato dalle associazioni ACMT e “Fabio Sassi” gli studenti hanno sperimentato con un gioco di ruolo cosa significhi prendersi cura della persona con fragilità; ANOLF ha proposto “Melting pot”, un laboratorio nell'ambito della multiculturalità; l'associazione “Renzo e Lucio” ha organizzato un'attività interattiva con ragazzi di diversi orientamenti sessuali per sensibilizzarli all'apertura e al rispetto della diversità; “Albero sonoro” ha fatto sperimentare le potenzialità della musicoterapia, mentre “Cuore di Maglia” ha organizzato un laboratorio dedicato all'arte manuale della maglia.
Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):

Conclusi i laboratori i ragazzi hanno visitato la rassegna e la fondazione Clerici ha partecipato al convegno Expo.
Ad arricchire la lista delle attività informative ed educative infatti alle 10.30 si è tenuto il convegno dal titolo “Crescere insieme con Expo 2015: stili di vita e sostenibilità sociale”, durante il quale  sono stati offerti spunti di riflessione sulle possibilità offerte dall'Esposizione Internazionale per l'Italia e il territorio lecchese.

Per quanto attiene a quest'ultimo sono intervenuti il sindaco di Lecco, Virginio Brivio, e il presidente della Camera di commercio di Lecco, Vico Valassi, che hanno evidenziato le iniziative promosse nell'ambito comunale e provinciale per sfruttare al massimo l'occasione offerta da Expo, individuando un punto di forza nel convegno e nella diciottesima edizione di Manifesta. L'intervento di Giacomo Mojoli, docente universitario tra i fondatori di slow food, ha messo in luce le prerogative su cui sarà necessario puntare per far emergere le qualità del nostro territorio: singolarità, sperimentazione e sostenibilità. Luciano Gualzetti invece, nella duplice veste di vicedirettore di Caritas Ambrosiana e Vicecommissario per il padiglione della Santa Sede, ha chiarito lo scopo della partecipazione di Caritas e Chiesa a Expo: dovranno “dare adito a una riflessione che porti a mutamenti positivi e lanciare messaggi da condividere”, oltre che “‘nutrire il pianeta’, tematica al centro di questa Esposizione Universale che coincide totalmente con la missione della Chiesa nel mondo”.
Sergio Silvotti, presidente della Fondazione Triulza, ha messo l'accento sulle grandi opportunità e le occasioni di collaborazione che saranno possibili tra governi, imprese e terzo settore, in rapporto diretto con l'esterno grazie al padiglione della Società civile.

Con questi interventi la mattinata si è conclusa, per lasciare spazio a un pomeriggio e una serata densi di appuntamenti per adulti e bambini.
Per visualizzare il programma completo, clicca qui.


Articoli correlati:

Lecco: aperta Manifesta. Brivio evidenzia il valore del sociale, ricordando le 3 sorelline
Elena Toni
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco