Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 70.158.728
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Venerdì 05 ottobre 2018 alle 15:53

Manzoni: la dottoressa Sangiorgio va in pensione, il 'grazie' dei soci della 'sua' AIPA

La dottoressa Rosella Sangiorgio è ufficialmente in pensione: classe 1956, specializzata in Anatomia Patologica e Tecniche di Laboratorio ha iniziato ad operare tra le mura del “vecchio” ospedale Manzoni nel lontano 1984, ricoprendo anche il ruolo di Referente Qualità per il Laboratorio durante la prima fase di certificazione ISO 9001 e quello di Referente Formazione per il Dipartimento di Medicina di Laboratorio.

Alcuni dei partecipanti alla festa per il pensionamento

“Oggi è stato uno di quei giorni che, egoisticamente, come pazienti T.A.O. non vorremmo arrivassero mai; con la giornata odierna si è conclusa la lunga carriera della dottoressa Rosella Sangiorgio che dopo 35 anni di servizio lascia Ospedale Alessandro Manzoni. Inutile dire per chi ha avuto la fortuna di conoscerla e apprezzarla per le doti professionali e umane, il suo pensionamento rappresenta una grossa perdita” commentano i membri del direttivo della locale sezione dell’Aipa (Associazione Italiana Pazienti Anticoagulati) fondata nel 1994, proprio su spinta – tra gli altri – anche della dottoressa Sangiorgio.

Al centro la dottoressa Sangiorgio durante un evento organizzato dall'AIPA

“Grazie anche alla sua costante dedizione siamo giunti alle soglie del venticinquennale che si festeggerà il prossimo anno. La sua presenza e disponibilità per tutti questi anni, ha fatto sì che Rosella fosse un riferimento sia per i pazienti che per la nostra associazione” commentano i membri del sodalizio, parlando di un rapporto di amicizia che non si scioglierà con il venir meno dell’incarico professionale della dottoressa.
“Alla festa organizzata per i saluti e gli auguri, hanno partecipato moltissimi tra dipendenti dell’asst, attuali ed ex, oltre ai volontari A.I.P.A. Grazie, grazie e ancora grazie Rosella”.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco