Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 69.852.012
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Giovedì 04 aprile 2019 alle 18:46

Valmadrera: lavoratori di Husqvarna a casa per un giorno per ''nuovi episodi spiacevoli''


Un presidio del 2016 davanti all’Husqvarna di via Santa Vecchia (foto d’archivio)


Hanno lasciato per protesta le rispettive postazioni di lavoro dopo ''l'ennesimo evento spiacevole'' che si è verificato in azienda, aderendo allo sciopero di 8 ore che la RSU interna, senza un vero preavviso, ha indetto negli attimi immediatamente successivi all'episodio. Buona parte dei lavoratori presenti in quei momenti nello stabilimento dell'Husqvarna di via Santa Vecchia a Valmadrera hanno perciò scioperato, quest'oggi (giovedì 4 aprile), dimostrando se non altro che il clima in fabbrica non è affatto dei migliori. ''Già una settimana fa era stata indetta un'ora di sciopero'' ha commentato Pierangelo Arnoldi della FIM CISL di Monza e Lecco, uno dei sindacalisti che si sta occupando dell'azienda. ''In generale, sugli andamenti produttivi aspettiamo, con le RSU, risposte che non arrivano. In più si sono aggiunti dei metodi di controllo che noi e i lavoratori non riteniamo accettabili. Pochi giorni fa, infatti, è stata posizionata una telecamera sulla linea di produzione, senza che fosse stata concordata. Non che ci fossero stati episodi che avevano spinto la dirigenza a metterla. Crediamo che volessero soltanto monitorare gli aspetti produttivi. Questo ha stupito non poco i dipendenti. Nelle ultime settimane, infine, si sono venuti a creare degli atti non molto consoni nei confronti dei lavoratori e, in particolare dopo un episodio accaduto giovedì mattina, la RSU ha indetto lo sciopero di oggi''. La maggior parte delle persone che in quel momento si trovavano ai macchinari, dove si producono attrezzi per la cura del verde (quello di Valmadrera infatti non è il ramo di azienda che produce moto, per cui l'Husqvarna è più conosciuta ''al pubblico''), hanno sospeso il lavoro e sono usciti dallo stabilimento. Davanti ai cancelli non ci sono state manifestazioni né picchetti. Chi ha aderito allo sciopero è semplicemente tornato a casa. Il 12 aprile, ha concluso Arnoldi, è previsto un incontro con i vertici aziendali in cui i sindacalisti sperano di ottenere risposte sugli episodi accaduti e una soluzione affinché non si ripetano anche in futuro.
A.S.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco