Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 93.245.922
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 12/07/20

Merate: 12 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 9 µg/mc
Lecco: v. Sora: 7 µg/mc
Valmadrera: 9 µg/mc
Scritto Domenica 02 giugno 2019 alle 13:03

Lecco: sventola sulla città il Tricolore per la Festa del 2 Giugno. Conferiti 4 Diplomi di Cavaliere dell'ordine al Merito della Repubblica

Lecco quest'oggi - 2 Giugno - ha celebrato la Festa della Repubblica rendendo omaggio nello stesso momento a "italiani che hanno onorato la Patria con il loro servizio per la collettività e italiani che hanno subito scelte scellerate ormai consegnate alla storia" come detto da Sua Eccellenza il Prefetto, dr. Michele Formiglio alla sua prima pubblica ricorrenza in città. In mattinata, infatti, presso l'Auditorium della Casa dell'Economia, sono stati attribuiti 4 Diplomi di Cavaliere dell'ordine al Merito della Repubblica e ben 27 Medaglie d'Onore ai deportati e reduci di guerra del territorio.




Le iniziative si sono aperte però, già alle 9 sul lungolago, con l'Alzabandiera alla presenza di un picchetto militare, di una folta delegazione di sindaci degli 85 comuni della Provincia molti dei quali alla loro prima uscita ufficiale dopo le elezioni della scorsa settimana, dei delegati delle Istituzioni a cominciare dal Prefetto stesso affiancato dal Comandante Provincia dell'Arma dei Carabinieri, della Finanza e dal signor Questore oltre ai delegati della associazioni combattentistiche e di una nutrita schiera di rappresentanti della società civile.

VIDEO

Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):

Sulle note dell'Inno nazionale è stato issato il Tricolore e sul secondo pennone affacciato sul golfo, ai piedi del Matitone, la Bandiera dell'Europa. Il momento d'apertura della giornata è stato coronato dai brani eseguiti dalla banda di Rancio, esibitasi poi anche presso l'Auditorium, particolarmente gremito. Snella la cerimonia, introdotta dal dr. Formiglio che ha dato lettura del messaggio del Presidente della Repubblica per celebrare questo 2 Giugno in ricordo della scelta compiuta dagli italiani nell'ormai lontano 1946, preferendo la Repubblica alla Monarchia, dopo un ventennio di dittatura.

Il Prefetto di Lecco Michele Formiglio

In serata, la medesima sala ospiterà il concerto della Lake Como Philarmonic Orchestra diretta dal Maestro bellanese Roberto Gianola, a completamento di una giornata di vera festa che ha riservato particolare attenzione ai "festeggiati" e dunque ai 27 ex combattenti (tre dei quali ancora in vita e presenti personalmente all'appuntamento odierno - si veda articolo a seguire) e ai 4 freschi Cavalieri, distintisi per il loro impegno e la loro dedizione al servizio della comunità. Ecco i loro profili.

SOTTOTENENTE GIOVANNI PATRIZIO BENA
Il Cav. Bena è il comandane del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Lecco. Laurea in Giurisprudenza e in Scienze dell'amministrazione, ha svolto le funzioni di Comandante dell'Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Borgo Val Taro (PR), responsabile della sezione di polizia giudiziaria della Procura circondariale di Bergamo e responsabile della sezione di polizia giudiziaria della Procura della Repubblica sempre di Bergamo. Ha inoltre conseguito diversi riconoscimenti dall'Arma dei Carabinieri per il suo lavoro.

ELVIRO CORDIVANI
Il Cav. Cordivani è nato ad Ascoli Piceno ma risiede a Lecco da moltissimi anni. Ha prestato servizio nella Guardia di Finanza distinguendosi per la specialità di alfista e per la sua qualifica di rocciatore conseguita presso la scuola alpina della Guardia di Finanza di Predazzo e Passo Rolle. Molto attivo nel mondo dell'associazionismo e del volontariato.

GIOVANNA GOMARABICO BRAMBILLA
Il Cav. Gomarabico Brambilla è la Presidente del Comitato lecchese della Croce Rossa Italia ed è socia della Croce Rossa dal 1967. "Al fianco delle persone ed al servizio della comunità" è, in sintesi, lo spirito che in tutti questi anni motiva il suo operare all'interno del sodalizio.

GIANFRANCO MAGNI
Il Cav. Magni è vicepresidente nazionale del Collegio dei periti industriali. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti per le sue esperienze lavorative e professionali. E' stato consigliere del Comprensorio lecchese, ente precursore della Provincia di Lecco, nonché consigliere e vicepresidente della Comunità Montana della Valsassina, Sindaco del comune di Introbio. Molto attivo nel mondo del volontariato con iniziative determinanti per la nascita di attività e sodalizi. E' stato socio fondatore del Soccorso Centro Valsassina ed è stato socio fondatore della Cooperativa Le Grigne.

(Nell'articolo a seguire le "schede" delle Medaglie d'Onore ai deportati e reduci di guerra con tutte le fotografie)
A.M.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco