Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 70.174.473
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Mercoledì 10 luglio 2019 alle 17:08

Impresa: fare rete per portare il made in Italy nei mercati esteri. Confindustria Lecco – Sondrio presenta il progetto 'Packpact'

Sono sette le imprese italiane, tra cui una lecchese, che oggi nella sede di Confindustria Lecco - Sondrio hanno presentato il progetto "PACKPACT", la prima rete d'imprese italiane nei settori del Packaging & Processing che può vantare un fatturato complessivo di 300 milioni di euro, dato su cui l'export ha inciso per l'85%, oltre 1.050 dipendenti, con un incremento di crescita pari al 20% registrato negli ultimi due anni.

Lo scopo di questo sistema è quello di "performare" l'export sui mercati internazionali con un nuovo approccio strategico. Infatti, attraverso attività promozionali congiunte, le aziende facenti parte della Rete hanno potuto aumentare di oltre il 100% il numero delle fiere partecipate nei nuovi mercati. Un sistema di rete capace di mettere in sinergia competitor dello stesso macro settore produttivo finalizzato alla crescita verso i mercati esteri. Le aziende di PACKPACT hanno presentato ufficialmente per la prima volta la nuova immagine e le più recenti esperienze di successo che le imprese della Rete hanno sviluppato in sinergia, attraverso anche le voci di Annalisa Bellante, Presidente PACKPACT e CEO Cama Group, azienda leader situata a Garbagnate Monastero.

Insieme al fratello Daniele Bellante, la Cama Group ha evidenziato che "grazie al sistema di rete che abbiamo creato, il progetto vuole andare oltre ad una semplice promozione congiunta, ma punta ad una condivisione d'esperienze aziendali, che si traduce in un confronto continuo su argomenti sia strategico organizzativi, che fortemente operativi, che vanno oltre le strategie commerciali. Un confronto tra imprenditori moderni e innovativi che vogliono esportare l'esperienza eccezionale del Made in Italy."
Tra i vari interventi, è stato trattato il tema legato all'ambiente, anche a seguito delle recenti manifestazioni contro l'uso della plastica. In coro, gli imprenditori hanno attentamente analizzato la realtà dei fatti: le micro plastiche - affermano -  sono dovute per oltre l'80% da fibre sintetiche derivanti dal settore dell'abbigliamento, non dunque dal Packaging, e il "mare di plastica" che i Media trasmettono sono frutto dei grandi fiumi asiatici e sud americani, non di quelli europei.
Non è mancata inoltre una riflessione macro - economica. Gli imprenditori della rete PACKPACT hanno previsto che l'export del futuro sarà molto probabilmente verso i mercati asiatici, specialmente in Cina. Non dunque verso gli Stati Uniti o il resto dell'Europa.

Non sono mancati i saluti iniziali del Presidente di Confindustria Lecco-Sondrio, Lorenzo Riva, che ha evidenziato l'importanza di creare reti per fare sistema finalizzati ad accrescere il valore del Made in Italy nel mondo.
Le aziende partecipanti, oltre la lecchese Cama Group, sono: Ronchi Mario, Ilpra, Universal Pack, Makro, Tosa Group e Clevertech.
Simone Tavola
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco