Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 146.817.681
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Domenica 01 settembre 2019 alle 17:01

Margno: in 1500 tra alpini e famigliari per il 60° della chiesina sul Pian delle Betulle

Sono state più di 1.500 le persone che questa mattina sono salite al Pian delle Betulle, a Margno, per onorare una tradizione alpina che si svolge ininterrottamente dal 1959. Un raduno dal sapore speciale, quello di quest'anno, per le tante penne nere giunte da tutto il territorio lecchese, perchè le chiesa ex voto dedicata al Glorioso Battaglione Morbegno ha compiuto quest'anno 60 anni da quando fu consacrata.

Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):

Spettò all'allora Cardinale Montini, il 26 luglio del 1959, il compito di ''varare'' la chiesina, eretta in ricordo ai commilitoni caduti per mantenere fede al promessa che le penne nere del Morbegno espressero sui monti del fronte greco-albanese nel febbraio di guerra del 1941, che sarebbe poi diventata negli anni un punto di ritrovo immancabile per tutti gli alpini lecchesi, sul finire dell'estate.

Un'iniziativa anche quest'anno curata in modo particolare dalla Sezione ANA di Lecco a partire dal benvenuto di ieri pomeriggio agli alpini in armi del Battaglione Morbegno, passando per la fiaccolata organizzata in serata e terminando con la partecipatissima cerimonia di stamane.

Presente anche la famiglia Perego-Fumagalli di Barzanò-Sirtori per rappresentare
Gaetano Fumagalli, alpino morto nella campagna greco-albanese-russa

Dopo l'alzabandiera e il saluto del presidente sezionale Marco Magni, si è svolta la santa messa e quindi la benedizione di sei marmette in onore ad altrettanti alpini del Morbegno, la cui storia era stata raccontata alcuni giorni fa in questo articolo.

Articoli correlati:

© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco