Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 79.001.471
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Domenica 08 settembre 2019 alle 09:44

Tutto esaurito per la RunVinata che si conferma un successo


Nell'ambito degli eventi per i festeggiamenti del Santuario della Madonna della Rovinata e delle relative Feste Patronali di Germanedo, Belledo e Caleotto, si è tenuta la Runvinata gara di corsa in montagna non competitiva aperta a tutti su tre diversi percorsi. Tracciati molto suggestivi, purtroppo sconosciuti ai più, che partono dalle ultime case dei rioni lecchesi per arrivare fino ai 1241mt del Magnodeno, il Resegone. Il 14 settembre 2013 si era tenuta la prima edizione, nata come una scommessa e rivelatasi un clamoroso successo con oltre 600 partecipanti. Negli anni successivi sul confermatissimo tracciato, altri trionfi di sport e festa, e quest'anno la riconferma con ben 650 iscritti di tutte le età.

VIDEO


L'organizzazione ha previsto partenze scaglionate dalle ore 16 per i tre diversi percorsi in programma, rispettivamente rosso, giallo e verde.
Nel primo i runner hanno dovuto percorrere una lunghezza di 13,5 km, con fondo variabile, mentre gli altri due tracciati di 7,5 km, e 4,7 km erano più alla portata di tutti, bambini compresi.
Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):

La "RunVinata Skyrace" è stata organizzata dalla Comunità Pastorale Madonna alla Rovinata, grazie agli sforzi dell'apposito comitato Organizzatore.
Al termine della gara non competitiva, i podisti hanno trovate, presso l'oratorio di Germanedo, un punto ristoro e addetti al pronto intervento.

Non dimenticando però il tradizionale "Pasta party" conclusivo, dove non è mancato, da parte dell'organizzazione, il ricordo di due giovani sportivi appassionati Davide Invernizzi, il giovane runner del Team Pasturo scomparso lo scorso 15 agosto in un tragico incidente stradale e Pio Mainetti di cui, proprio ieri, sono stati celebrati i funerali.
Il tutto si è svolto sotto un cielo, all'inizio incerto e un po' coperto, che ha poi regalato uno splendido sole settembrino ai partecipanti di questa 7° edizione.
A.S.A.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco