Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 86.745.251
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Domenica 08 settembre 2019 alle 17:47

Confindustria: seconda edizione del corso ITS per la filiera agroalimentare

Hanno tempo fino al prossimo 20 settembre, per inoltrare la domanda di adesione, gli aspiranti studenti della seconda edizione del Corso ITS Tecnico Superiore specializzato nell'innovazione della filiera agroalimentare, nel controllo qualità e nella gestione della produzione che ha sede presso l'ITAS G. Piazzi di Sondrio, Ente di riferimento per il progetto coordinato da Confindustria Lecco e Sondrio.


Percorso biennale post-diploma di alta specializzazione, saldamente basato su una forte integrazione con il sistema produttivo del settore, il Corso ITS ha riscosso grande interesse con la prima annualità e si appresta ad inaugurare l'anno formativo 2019-2020 con una nuova classe di alunni, chiamati ad affrontare però una selezione.
Sempre presso l'ITAS Piazzi di Sondrio, il 25 e 26 settembre, si terranno infatti il test multidisciplinare ed il colloquio motivazionale indispensabili per assicurarsi la possibilità di intraprendere l'innovativo percorso di studi. Gli studenti saranno agevolati nella preparazione grazie alle informazioni riguardanti gli argomenti della prova tecnica già consultabili sul sito della Fondazione - www.fondazioneagroalimentareits.it - dove sono disponibili anche il piano di studi e il bando per la richiesta di iscrizione, oltre alle informazioni sulle dieci borse di studio destinate a coprire la retta di iscrizione per cinque studenti del primo anno (termini di presentazione dall'1 al 24 aprile 2020) e per altrettanti del secondo (termini di presentazione dall'1 al 31 ottobre 2019).
"Nonostante la congiuntura economica non favorevole, le imprese, anche del nostro territorio, devono paradossalmente affrontare una cronica carenza di competenze avanzate, indispensabili per mantenersi competitivi sul mercato - evidenzia il presidente della Fondazione Istituto Tecnico Superiore per l'innovazione del sistema agroalimentare, Franco Moro. È per dare risposta a questa esigenza che abbiamo fortemente voluto l'ITS per la filiera agroalimentare che, se guarda alle richieste da parte delle imprese, costituisce allo stesso tempo una possibilità per i giovani. Proprio alle ragazze e ai ragazzi che stanno facendo le loro scelte per il futuro, sicuramente guidati anche dal desiderio di assicurarsi un posto nel mondo del lavoro, proponiamo di considerare le chance offerte da un percorso che consente anche di confrontarsi con i temi e le sfide di un settore, quello agroalimentare, che rappresenta uno dei fiori all'occhiello del made in Italy nel mondo".
Inizieranno invece a fine settembre le lezioni per gli alunni ormai al secondo anno, che hanno da poco terminato i percorsi di stage del primo ospitati da: BRESAOLE DEL ZOPPO, COOPERATIVA SOCIALE IL SENTIERO, DISTRETTO AGROALIMENTARE DI QUALITA' DELLA VALTELLINA, DUSSMANN SERVICE, EMILIO MAURI, ICAM, LATTERIA SOCIALE DI CHIURO, LATTERIA SOCIALE VALTELLINA, LUMINA, MAMETE PREVOSTINI, MOLINO FILIPPINI, PASTIFICIO DI CHIAVENNA, PEDRANZINI, RIGAMONTI SALUMIFICIO, ROBUSTELLINI, SALUMIFICIO MOTTOLINI e SOCIETA' AGRICOLA MELAVÌ.
Il progetto è stato finanziato da: Unione Europea-Fondo Sociale Europeo, Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Regione Lombardia.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco