Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 83.245.159
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Venerdì 13 settembre 2019 alle 08:08

Lecco, Riva: positiva l'apertura di Marelli al Movimento, il nodo restano i temi. Serve discontinuità

Massimo Riva
L'ipotesi di un'intesa PD-M5S per le prossime amministrative di Lecco è solo un miraggio visionario del circolo dem (o una parte di esso)? Le dichiarazioni di Alfredo Marelli, segretario del circolo del Partito Democratico cittadino, non hanno lasciato indifferenti i suoi interlocutori a distanza. Certo, i pentastellati lecchesi sono più prudenti, ma il loro è un atteggiamento che in ultima analisi appare fortemente condizionato dalla linea impartita/non impartita dai vertici del Movimento. A parlare da attuale capogruppo del M5S in Consiglio comunale è Massimo Riva: "Abbiamo colto positivamente l'apertura ipotetica che è arrivata da Marelli. Discutere adesso sull'assetto amministrativo del 2020 è prematuro, però avremo sicuramente delle occasioni di confronto".

La disponibilità al dialogo è dunque sulla linea di principio resa tale da entrambe le parti. Un elemento di evidente novità che va di pari passo al contesto nazionale. Non sarebbe stato possibile all'epoca dei rigetti aprioristici comunicati provocatoriamente in diretta streaming, non sarebbe stato possibile fino a due mesi fa, fino alla revisione statutaria del Movimento Cinque Stelle che rende fattibile le alleanze con liste civiche. Come questi accordi potranno concretizzarsi operativamente a livello locale i vertici del Movimento non lo hanno ancora comunicato. Subito dopo le novità statutarie si è innescata infatti la crisi di Governo e gli ulteriori dettagli non sono stati più diramati sui territori. Una condizione di incertezza per i Cinque Stelle, che però sarà sicuramente sciolta nelle prossime settimane. "Stiamo cercando di capire quali sono le indicazioni dai livelli superiori - ammette Riva - È difficile sbilanciarsi adesso da una parte o dall'altra, anche perché al momento stiamo avviando una discussione al nostro interno che ha chiaramente la priorità".

Quindi la doverosa puntualizzazione, per altro già espressa ieri da Marelli, dal canto suo. "Tutto è subordinato ad un'eventuale apertura sui temi - dichiara il capogruppo pentastellato Riva - Noi partiamo da quella visione di città che avevamo in mente cinque anni fa, che era di discontinuità rispetto all'amministrazione uscente. Vediamo come si porranno". È presumibile che PD e M5S andranno a redigere due programmi distinti, ma che avranno dei punti di contatto se si vorrà realmente porre le basi per un'alleanza contro il centro-destra unito.
Articoli correlati:
11.09.2019 - Lecco, Marelli: non abbiamo preclusioni a un dialogo in chiave elettorale con i 5 stelle
M.P.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco