Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 118.557.247
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 08/04/2021
Merate: 21 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 13 µg/mc
Lecco: v. Sora: 15  µg/mc
Valmadrera: 12 µg/mc
Scritto Venerdì 20 settembre 2019 alle 18:13

Lavoro, UIL: momento difficile. Ma la CIG scende nel lecchese

Continua il momento difficile dell'economia lecchese, anche se in leggera ripresa. A dirlo è l'ottavo rapporto della UIL del Lario che prende in considerazione l'andamento delle richieste di cassa integrazione delle aziende del territorio e periodicamente traccia un bilancio dell'andamento delle lavoro. Il periodo di riferimento è compreso tra gennaio e agosto e il confronto è tra l'anno in corso e lo scorso. Sebbene le ore di cassa integrazione totale siano in lieve discesa (-7,7%), la cassa integrazione ordinaria è nettamente aumentata del 105,5%.
La provincia di Como fa meglio, in questo caso, con ''appena'' il 19,3% delle richieste in più a distanza di un anno. In questo caso però la cassa integrazione totale è aumentata del 55,2%. A Como è poi salita notevolmente anche la cassa integrazione straordinaria (+132,3%), mentre a Lecco il dato è migliorato con un -79,9%. ''In provincia di Lecco - si legge dal rapporto diffuso dalla UIL - è il settore Metalmeccanico ad incidere sulla richiesta di cassa integrazione con quelle ordinarie 466.701 ore e un aumento del 326,6% nel periodo gennaio-agosto 2019 rispetto allo stesso periodo del 2018.
Per le aziende del territorio lecchese con il mese di agosto si assiste ad una frenata della richiesta delle ore di cassa integrazione totale -81,6%, grazie soprattutto alla diminuzione della cassa straordinaria -89,8%, rispetto allo stesso mese dell’anno scorso e che per la prima volta dall’inizio dell’anno fa scendere la richiesta della cassa integrazione totale -7,7% rispetto all’anno 2018, resta invece forte la crescita della cassa ordinaria +108,0% nel periodo gennaio-agosto. Tutto questo fa propendere che permane la situazione di difficoltà anche per le aziende lecchesi''.

Per visualizzare l’ottavo rapporto di UIL sulla cassa integrazione CLICCA QUI
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco