Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 77.804.452
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Domenica 22 settembre 2019 alle 15:45

Lecco: ''Manifesta in piazza'', il mondo del volontariato e del no-profit si mette 'in mostra'

E anche quest’anno si è svolto in centro Lecco l’annuale appuntamento con “Manifesta in piazza”, un’intera giornata di festa dedicata alle associazioni di volontariato e agli enti no-profit della provincia. L’evento ha avuto inizio nella mattinata di oggi, 22 settembre, e continuerà fino alle 18.00 di questo pomeriggio: gli obiettivi sono quelli di ricostruire processi di apertura per mediare e agevolare la comprensione, il confronto e la solidarietà e per sostenere percorsi utili per rafforzare le relazioni e la fiducia all’interno della comunità.



Per l’occasione Piazza Cermenati e Piazza XX Settembre hanno ospitato numerosi stand allestiti dalle varie organizzazioni con lo scopo di sensibilizzare la popolazione alle rispettive cause e vivere insieme un’intensa giornata all’insegna della comunità. Laboratori interattivi, sportelli informativi, baby dance, sfilate “cane-uomo”, auto da rally, animazioni, canti corali, ippoterapia, sculture di palloncini, spettacoli di danza: sono solo alcune delle attività proposte ai lecchesi e ai visitatori esterni, accorsi numerosi nonostante il tempo incerto e la minaccia di pioggia.
L’iniziativa, che ha raggiunto la sua ventitreesima edizione, è nata nel 1997 per iniziativa della Provincia di Lecco e nel corso degli anni è diventata un’occasione di condivisione e confronto. Ente capofila dal 2014 nell’organizzazione dell’evento è CSV Monza Lecco Sondrio. Più di quaranta le bancarelle espositive che hanno dato "vita" a questa uggiosa giornata: presenti l’Onlus “C.R.E. Pegaso Brianza”, associazione che contribuisce alla riabilitazione psico-fisica di persone disabili attraverso il cavallo, e “Progetto Itaca” di Milano, organizzazione attiva anche sul nostro territorio e che si occupa dei disturbi mentali; l’Associazione Fabio Sassi e l’A.C.M.T. di Lecco hanno unito le loro forze per testimoniare il loro impegno nel prendersi cura dei malati terminali e dei loro familiari, far conoscere le cure palliative e rendere visibile alla cittadinanza una realtà troppo spesso ignorata. Il lavoro a sostegno della disabilità è invece stato rappresentato dall’associazione La Goccia, la quale mette a disposizione una serie di attività per riempire il tempo libero dei ragazzi: vacanze, uscite domenicali, iniziative sportive, bocce, arte terapia ecc. Quest’anno un’importante esperienza è stata anche la visita di solidarietà ai terremotati di Arquata del Tronto, con cui i ragazzi hanno condiviso il loro tempo.



L’AVIS, in rappresentanza di tutte le sezioni della provincia lecchese, ha poi continuato a promuovere la donazione del sangue: nel 2019 il numero di donatori è salito a più di 16.100. Accanto è stato allestito lo stand dell’A.V.O, l’associazione volontari ospedalieri della città, la quale si mette a disposizione dei pazienti dei vari reparti per soddisfare i piccoli bisogni quotidiani e garantire compagnia e appoggio nei momenti più difficili. Anche la Lega Italiana per la Lotta ai Tumori non ha voluto saltare l’appuntamento, testimoniando le sue attività per promuovere le visite di prevenzione e rendere consapevoli le persone. A ottobre, mese nazionale per la prevenzione dei tumori, verranno offerte visite gratuite per i tumori femminili. Per la stessa causa si batte A.N.D.O.S., associazione che si occupa in particolare delle donne operate al seno, alle quali offre svariati servizi tra cui supporto psicologico e recupero e cura del corpo: “Vogliamo spiegare a queste donne che noi siamo la testimonianza che si può continuare a vivere”.



Non sono mancati nemmeno gli stand del Centro Coordinamento Radio Soccorso e del Coro Alpino Lecchese, sempre in cerca di nuovi cantanti, e neanche quello del Circolo Arci della città. La cooperativa sociale “Il Grappolo”, che si occupa dell’inserimento e dell'integrazione di persone in condizione di disagio sociale attraverso attività lavorative, oggi ha proposto ai bambini la creazione di un quaderno da loro poi rilegato per promuovere il loro lavoro di stampa delle tesi universitarie. L’Unione italiana ciechi e ipovedenti è scesa in piazza, tra le altre cose, per rendere consapevoli gli abitanti della città che troppo spesso ignorano la differenza tra le due condizioni.

Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):

Ancora, ecco CasAmica, che offre ai malati in cura ospedaliera e ai loro familiari una vera e propria casa dove trovare tutto il necessario per il benessere; anche la Casa dei Ragazzi IAMA, con sede a Olginate Molgora, ospita persone con disabilità psichica-fisica tra i 18 e i 65 anni. Invece l’associazione “Nella casa del Padre mio” sostiene a distanza i bambini ghanesi attraverso case d’accoglienza, scuole e asili. Dei giovani centro-africani si occupa anche il Gruppo Missionario della Caritas di Cassago, il quale, come ha fatto oggi, realizza banchetti di vendita per finanziare piccoli progetti di scolarizzazione. Sempre appartenente alla Caritas è l’associazione “AiutoBambiniBetlemme”, a sostegno del Baby Hospital della città palestinese, anch’essa presente alla manifestazione insieme a “Pagliacciando”, attività del progetto “Fiume di Vita” che si occupa di bambini e famiglie e quest'oggi ha proposto per i più piccoli il trucca bimbi, palloncini e baby dance.



A sostegno delle persone più disagiate accorrono diverse associazioni: l’ADA, che si occupa degli anziani; l’ANTEAS, per l’accompagnamento in strutture sanitarie, scolastiche etc.; l’AUSER, che offre servizio di trasporto, di disbrigo di commissioni, e di compagnia per gli anziani. L’associazione “Vola con Martin oltre il 21” sostiene invece la ricerca scientifica sulla sindrome di down, stimola a intraprendere nuove ricerche e cerca di divulgare tale argomento. L’organizzazione A.R.D promuove la ricerca e la conoscenza della distonia, disturbo del movimento poco conosciuta, e oggi ha invitato a partecipare alla Milano Marathon 2020. Due stand sono stati dedicati invece al delicato argomento della violenza sulle donne: “L’altra metà del cielo” ha sede a Merate e aiuta mettendo a disposizione un numero di telefono e delle case protette; Telefono Donna Lecco offre assistenza alle donne vittime di violenza.
E ancora presenti quest’oggi “Uniamoci contro il Parkinson”; l’Associazione Freccia 45 che, come l’organizzazione Pro Parco, è impegnata nella protezione e difesa degli animali; “FemminilE PresentE!”, che si occupa della cura della città attraverso la realizzazione di progetti di conservazione e promozione del verde e dei manufatti. In questo campo è impegnato anche “Valoriamo”, progetto di Consorzio Consolida per il welfare territoriale a Km 0.



Allestiti infine stand riguardanti il tema della famiglia e dell’adozione: come quello di ALFA Affidamento Familiare, di “Raccontiamo l’adozione” e dell’associazione “Cuore di Maglia”. Per il tema del gioco d’azzardo presenti l’associazione “Asfat”, il progetto “L’azzardo azzanna” e il Centro Promozione Legalità della Provincia di Lecco. E ancora “Nuovamente”, associazione a sostegno di adulti con problemi cognitivi; la Banca del tempo di Valmadrera; il Gruppo Aiuto Mesotelioma, che si occupa del tema dell’amianto e delle sue ripercussioni sulle persone; l’associazione “Renzo e Lucio”, impegnata per sostenere la comunità LGBT del territorio e per rompere i pregiudizi; Amnesty International, che oggi ha invitato la cittadinanza a firmare tre appelli relativi al caso Giulio Regeni, alle prigioni libiche e alla situazione del Congo.
Presente anche uno stand del Comune di Lecco, in particolare della Rete dei servizi di informazione, comunicazione e partecipazione. Quest’oggi il suo compito è stato quello di dare informazioni sui servizi comunali, sulle iniziative in corso, sulle opportunità online e quelle di consulenza gratuita (notarili, condominiali, energia, amianto, mediazione familiare etc.). Inoltre, sono state offerte ai cittadini due particolari attività: la creazione del PIN per la carta regionale dei servizi; il rilascio dell’identità SPID per l’autenticazione ai servizi della pubblica comunicazione; giochi per scoprire se la propria password è forte e sicura e per imparare a riconoscere il rischio di furto di identità.
A.T.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco