Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 77.805.175
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 05 novembre 2019 alle 08:47

Calolzio: festa per Anna Maria Valsecchi, la 'nonna' più anziana del paese

E' nonna (bis) più anziana di Calolzio: festa nei giorni scorsi per Anna Maria Valsecchi, classe 1915, arrivata a spegnere la 104esima candelina, conquistando così il titolo di "decana" del capoluogo della Val San Martino e della Rsa Casa Madonna della Fiducia dove è ospite.

La festeggiata con l'assessore Tina Balossi, il sindaco e i parenti

Nata a Gaggio, frazione di Rossino, prima di 7 figli si è presto trovata a dover badare a fratellini e sorelline: rimasta infatti prima orfana di padre e poi di madre, quando l'ultimo dei nati in casa Valsecchi aveva soltanto pochi mesi, si è dovuta occupare della sua numerosa famiglia, appoggiata da uno zio prete che le aveva anche trovato lavoro come guardarobiera in un Istituto per bambini senza genitori a Borgo Palazzo, Bergamo. E legati al sacerdote sono anche i suoi ricordi spensierati di gioventù, con le vacanze alle fonti Gaverina, raggiunte viaggando a bordo di un treno alimentato a carbone o sulla Littorina, con tappa, prima della partenza, in edicola a comprare "Il Monello".

Sposatasi a 34 anni, Anna Maria Valsecchi, andata a viveve come voleva la tradizione dei tempo, presso la famiglia del marito, è poi diventata mamma di due figli (ai quali, da sarta appassionata, ha ricamato, come si usava, la dote) ed ora è bisnonna di tre nipoti. La sua vita è stata scandita dalle piccole azioni quotidiane, come l'alzarsi presto al mattino per prender posto al fontanone di Gaggio dove le donne lavavano i panni. Il martedì, poi era atteso con piacere, per scendere a Calolzio per il mercato. Amante della lettura, fino a 100 anni non ha avuto bisogno nemmeno degli occhiali. Con la polenta, pietanza che le è sempre piaciuta, "ha chiuso" invece a 97. Ora, tutte le sere, un bel minestrone di verdure, quale elisir di lunga vita.
A festeggiare la signora Anna Maria, il Sindaco di Calolziocorte Ing. Marco Ghezzi, l'assessore ai Servizi Sociali Tina Balossi, i figli Mira e Antonio con Daniela, Walter con Ylenia e la piccola Camilla,  tutti i nipoti e l'amica Lorenza.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco