Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 77.698.041
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Venerdì 08 novembre 2019 alle 08:50

Calolzio: in arrivo 4 parcheggi per la sosta veloce in piazza V.Veneto, non sulla 'balza'

In piazza Vittorio Veneto a Calolzio arriveranno dei nuovi parcheggi. Ma non sulla “seconda balza”: le auto – indicativamente quattro – potranno regolarmente sostare in stalli a lisca di pesce che verranno tracciati sull'ampio marciapiede all'altezza del Mel (ma ovviamente sul lato opposto della strada rispetto al bar). E' questa la proposta avanzata dall'amministrazione comunale e sottoposta nella serata di giovedì ai membri della Commissione Territorio, illustrando per sommi capi le novità che vanno delinearsi in tema di posteggi.

A sinistra lo "spiazzo" sul marciapiede dove dovrebbero trovare posto 4 parcheggi per la sosta breve

Nulla, è bene chiarirlo subito, è ancora stato deciso ma, effettuate tutte le valutazioni del caso, la Giunta sembra essere pronta ad approntare alcune modifiche al piano della sosta, a cominciare proprio dalla piazza. Soppesando le varie richieste ricevute, mosse – come detto dal sindaco – da necessità e sensibilità diverse, si sarebbe giunti alla conclusione di mantenere il divieto di accesso al secondo “gradone”, realizzando invece quei quattro parcheggi a raso da destinare alle fermate brevi, per un prelievo in bancomat o per comprare le sigarette, per fare un esempio, rispondendo così alle spinte in questo senso ricevute dai commercianti e tentando al contempo di “mettere ordine”, per evitare auto lasciate alla rinfusa sulla strada proprio per disbrigare le commissioni più veloci.
Nel sottopiazza, come già anticipato, invece, tutti gli stalli diventeranno gialli e dunque fruibili solo dagli abbonati, non avendo mai fatto breccia la possibilità di parcheggio a pagamento nelle attuali strisce blu. “L'obiettivo è quello di riempirlo, abbattendo i costi” ha spiegato Ghezzi, parlando di complessivi 32 posti a disposizione, prevedendo una decurtazione di circa il 20% rispetto alla tariffa attualmente applicata (70 euro mensili).
Resteranno gialli, invece, i parcheggi lungo via Montello: offerta la possibilità di convertire il proprio abbonamento all'aperto con uno “a tetto” nel sottopiazza, i diretti interessati non avrebbero accettato la proposta, spingendo dunque il Comune a non riconvertire in blu quegli spazi che saranno però numerati, offrendo anche la possibilità di posizionare appositi cavalletti per evitare – come già succede sopratutto nel fine settimana – che siano “abusivamente” utilizzati da non aventi diritto.
Non più di interesse dell'amministrazione, poi, i posti sopra Banca Intesa: si pensa alla cessione.
Non saranno più inseriti nel piano delle alienazioni – non essendo mai l'Ente riuscito a concretizzare la vendita – i parcheggi di proprietà comunale di via Cesare Battisti: diventeranno anch'essi gialli e dunque utilizzabili previo pagamento di un abbonamento, “a prezzo basso”, assicura il primo cittadino. Uno sarà invece riservato ai disabili, venendo incontro ad una mirata necessità.
Sono già da tempo a disco orario, infine, parte dei posti in via Grandi, con la novità introdotta per permettere il ricambio, favorendo chi accede agli studi medici.
A.M.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco