• Sei il visitatore n° 164.270.717
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Giovedì 14 novembre 2019 alle 12:06

Olginate: proposta da Sartor la cittadinanza onoraria a Liliana Segre

Antonio Sartor
È arrivata da Antonio Sartor – in una lettera indirizzata al sindaco Marco Passoni più in qualità di cittadino che di capogruppo di maggioranza – la proposta di conferire la cittadinanza onoraria olginatese a Liliana Segre: sopravvissuta all’Olocausto dopo la deportazione, a soli 14 anni, nel campo di concentramento di Auschwitz, nei giorni scorsi la senatrice a vita si è vista assegnare una scorta dopo essere diventata il bersaglio di una serie di insulti razzisti, minacce e messaggi di odio tramite il web ma non solo.
“Sono rimasto molto colpito dalla violenza del linguaggio verso chi vuole ricordare che il vivere civile italiano si fonda sulla liquidazione del fascismo e la costituzione di una democrazia repubblicana” ha commentato Antonio Sartor nel consiglio comunale di ieri, mercoledì 13 novembre, spiegando le motivazioni alla base del suo scritto. “Quei valori sono ancora i nostri valori, di uomini che con essi stanno andando verso l’età dei diritti, verso quel mondo animato da tolleranza, dialogo, incontro e accordi reciproci condivisi, sempre più consapevole di agire per e attraverso la solidarietà. Negli anni ’80 Olginate ha scelto la pace, come ci ricordano tutti i giorni i cartelli affissi all’ingresso del nostro paese contro l’uso delle armi: oggi chiedo a tutti voi di riconfermare quella presa di posizione attraverso un gesto simbolico, assegnando a Liliana Segre – e, in futuro, a tutti coloro che come lei si batteranno per i nostri valori – la cittadinanza onoraria del nostro Comune, dando vita a un dibattito su questo importante tema”.
Dibattito che, come concordato con il sindaco, sarà ufficialmente aperto durante la prossima seduta in aula, così da dare la possibilità a tutti i consiglieri olginatesi – visto che la lettera è stata consegnata soltanto nella tarda serata di martedì – di riflettere e confrontarsi sulla proposta.
B.P.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco