Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 118.634.588
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 08/04/2021
Merate: 21 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 13 µg/mc
Lecco: v. Sora: 15  µg/mc
Valmadrera: 12 µg/mc
Scritto Martedì 19 novembre 2019 alle 12:48

Lecco: per gli Rls Cgil il corso di formazione sui rischi chimici

Una giornata per la formazione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza. Nella giornata di venerdì, all'Espe di Lecco, si è tenuto un corso di aggiornamento per gli Rls Cgil delle aziende della provincia dal titolo "La valutazione del rischio chimico: un esempio di lavoro in comune tra Rspp, Mc, Rls ed Azienda in un'ottica di prevenzione per i lavoratori". Durante l'incontro è stato analizzato il caso concreto di un'azienda del territorio ed è stato presentato l'approccio tecnico e partecipativo nel processo di valutazione di un rischio difficile, ma diffuso: il rischio chimico.

Ha introdotto i lavori il responsabile dello sportello Ambiente Sicurezza della Cgil Lecco Augusto Piazza, sono poi intervenuti Alessandro Redaelli (Rspp Gilardoni Raggi X), Giovanni Lanfranconi e Felice Gilardoni (consulenti Spazio Tecnico di Lecco), Sergio Carugno e Marco Soggetti (entrambi Rls Gilardoni Raggi X), il medico Giovanni Chiappino e il medico del lavoro della Ats Brianza Claudia Toso. Le conclusioni sono state affidate a Diego Riva, segretario generale della Cgil Lecco.
 
Una partecipazione ed un coinvolgimento molto ampio di una settantina di Rls con decine di domande ai relatori soprattutto sul ruolo del medico competente nell'ambito della valutazione del rischio collegato alle sostanze chimiche pericolose, ma anche alla dottoressa Toso dell'Ats in merito al ruolo ispettivo e preventivo dell'agenzia.
 
È stata presentata, ed approfondita, una metodologia specifica di analisi e valutazione esplicitando con casi concreti i diversi ruoli nel processo di valutazione del rischio chimico insistendo su quelle misure preventive che questa valutazione può innescare e che possono aiutare nei confronti di possibili malattie professionali.
 
Nel pomeriggio è stata approfondita una scheda di autovalutazione messa a punto dallo Sportello Ambiente e Sicurezza della Cgil che servirà per raccogliere lo stato di fatto delle oltre 60 aziende rappresentate nell'incontro e per proporre ulteriori percorsi di approfondimento anche in collaborazione con l'Ats Brianza. Infine il segretario generale Diego Riva, partendo dalla situazione egli infortuni e delle malattie professionali di questo 2019 e dalla condizione sempre più difficile dei lavoratori nelle aziende ha voluto sollecitare i presenti anche sui lavoratori che operano in aziende in subappalto o con contratti a termine e sui diritti alla salute che tutti hanno sia sottolineando quello che la Cgil Lecco ha in campo, lo Sportello Sicurezza che opera dal 1992 a Lecco, sia quello che in ambito formativo la Cgil vuole consolidare anche nel 2020 per tutti i propri delegati.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco